Ormai la notizia è ufficiale e la si può leggere praticamente sulle testate sportive di tutto il mondo. Cristiano Ronaldo vestirà la maglia della Juventus [VIDEO]: la trattativa per portare a Torino colui che, insieme a Leo Messi, è considerato il più forte calciatore del mondo, ha visto la fumata bianca nel pomeriggio di ieri, 10 luglio 2018, data che per il calcio italiano è ormai storica. I tifosi bianconeri, ma tutti gli appassionati di calcio in generale, avranno dunque il piacere di gustare negli stadi italiani i numeri che hanno reso celebre e celebrato in tutto il mondo il fuoriclasse lusitano.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

La notizia è stata resa nota dal Real Madrid che, tramite un comunicato comparso sul proprio sito ufficiale, ha annunciato la cessione di CR7, sottolineando nella circostanza la volontà del giocatore di lasciare la Spagna e giocare nella Juventus.

I dettagli dell'affare

Cristiano Ronaldo costerà alla Juventus 105 milioni di euro e firmerà un contratto quadriennale da 31 milioni netti a stagione [VIDEO]. Il fantasista portoghese è atteso a Torino nella giornata del 16 luglio 2018 dove troverà tantissimi tifosi che non vedono l'ora di accoglierlo. Per la presentazione è previsto uno speciale evento, nel frattempo in tanti tra i supporters bianconeri hanno scritto sui social messaggi d'affetto per il loro nuovo beniamino, in modo da farlo sentire subito a casa. Tra i messaggi, sono parecchi che esprimono la speranza di riuscire a conquistare la Champions League grazie a CR7, altri lo vogliono in gol contro la sua ex squadra, per consumare una 'vendetta' nei confronti del Real che ha dato alla Juve, nelle ultime due stagioni, le delusioni più cocenti a livello continentale.

Su una cosa, però, sembrano concordare tutti: comunque vada, il cinque volte Pallone d'Oro è pronto a regalare emozioni a tantissimi amanti del calcio.

Mondiale di Russia, la delusione dopo l'exploit iniziale

La nuova avventura italiana, inoltre, arriva appena in tempo per far dimenticare a Cristiano Ronaldo il deludente Mondiale russo che ha visto il suo Portogallo, campione d'Europa in carica, estromesso negli ottavi di finale ad opera dell'Uruguay. Eppure il torneo era partito nel migliore dei modi per il fuoriclasse lusitano che nel match d'esordio contro la Spagna aveva realizzato addirittura una tripletta. Poi, dopo il gol contro il Marocco che aveva risolto un match per nulla brillante da parte della formazione portoghese, è arrivato il deludente pari con l'Iran in cui CR7 ha addirittura fallito un calcio di rigore. Negativa anche la sua prestazione nel match più importante in cui è stato letteralmente offuscato dall'attaccante uruguaiano ex Napoli, Edinson Cavani, autore della doppietta che ha spedito a casa il Portogallo.

Ora Ronaldo è pronto a ricevere l'abbraccio dei suoi nuovi tifosi ai quali, negli anni passati, ha davvero inflitto le sconfitte più dure da digerire. Ma con lui in squadra, assicurano gli appassionati di fede juventina, sarà tutt'altra cosa. Come sempre, sarà il campo a confermare o smentire.