Padalino, De Zerbi, Stroppa e Grassadonia. Questi i nomi degli ultimi quattro allenatori del Foggia Calcio che vantano però un dato in comune: tutti hanno infatti vestito la casacca rossonera della squadra pugliese nella propria carriera, prima di potersi sedere sulla panchina dei "Satanelli".

Padalino

Il tutto ha inizio nella stagione 2012/13: il Foggia si trova in Serie D dopo la mancata iscrizione al campionato di Lega Pro 1^ Divisione e riparte all'insegna della "foggianità" puntando su Pasquale Padalino, allenatore nato proprio a Foggia e che ha difeso i colori della squadra della sua città per un totale di 88 partite, mettendo a segno anche 1 gol nella vittoria Foggia-Napoli 1-0 del 3 maggio 1992.

Ha poi allenato i "Satanelli" due campionati (2012/13 e 2013/14, ndr), ottenendo due promozioni: la prima - tramite ripescaggio - dalla Serie D alla Lega Pro Seconda Divisione; e la seconda in Lega Pro "Unica", avvenuta grazie alla riforma dei campionati, con un 5° posto finale.

De Zerbi

Dopo il mancato rinnovo con Padalino, per guidare il Foggia viene scelto Roberto De Zerbi. Nato a Brescia, ha giocato per il Foggia dal gennaio del 2002 al giugno 2004 vestendone la maglia per 56 volte e realizzando 18 reti, ottenendo da protagonista la promozione che riportò i dauni dalla Serie C2 alla Serie C1 sotto la guida di Pasquale Marino.

Anche da allenatore De Zerbi è rimasto nella città del nord della Puglia per due stagioni: nel 2014/15 il campionato si concluse con un 7° posto che non permise di accedere ai play-off; nel 2015/16 la squadra foggiana - dopo aver vinto la seconda Coppa Italia di Lega Pro della propria storia - perse invece la finalissima degli spareggi promozione contro il Pisa, venendo condannata ad un ulteriore anno di Lega Pro.

Stroppa

Giovanni Stroppa subentrò un po' a sorpresa al posto di De Zerbi, esonerato il 14 agosto 2016 a causa di alcune divergenze con la società. Stroppa ha giocato per il Foggia in due fasi differenti della sua carriera: nelle stagioni 1993/94 (30 presenze ed 8 reti), venendo anche convocato in nazionale da Arrigo Sacchi, e 2004/05 (9 apparizioni ed 1 gol), con esperienza terminata a causa del fallimento della società.

Anche Stroppa si è seduto sulla panchina dei "Satanelli" per due campionati: nel 2016/17, attraverso una cavalcata trionfale a suon di record, ha portato il Foggia a riconquistare la Serie B dopo 19 di attesa grazie al successo nel girone C di Lega Pro, ottenendo anche la Supercoppa a scapito di Venezia e Cremonese, rispettivamente vincitrici dei gironi A e B; il 2017/18 si è invece concluso con una facile permanenza in cadetteria, con un ottimo girone di ritorno che ha permesso di sopperire ad un balbettante avvio.

Grassadonia

Gianluca Grassadonia è invece ufficialmente da sabato il nuovo tecnico del Foggia Calcio, avendo firmato un contratto biennale. Salernitano di nascita, ha fatto parte della rosa della squadra di Capitanata nel campionato 1992/93, giocando 9 match senza mai fare gol. Toccherà a lui continuare la tradizione iniziata ormai poco meno di 6 anni fa.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!