La formazione della Juventus scelta da Massimiliano Allegri potrebbe subire diversi cambiamenti nel corso della stagione. La possibilità di avere il fuoriclasse portoghese rappresenta un privilegio non da poco per l'allenatore di Livorno. Tuttavia, è noto come qualsiasi giocatore vada messo nelle condizioni di poter dare il massimo per quelle che sono le proprie potenzialità, sconfinate nel caso dell'ex asso del Real Madrid. CR7 nel corso della sua carriera ha avuto un'evoluzione importante. Paragonando il giocatore che era ai tempi dello Sporting Lisbona e quello attuale si nota quasi subito come da esterno offensivo si sia trasformato in un vero e proprio attaccante.

Alcune caratteristiche come l'attitudine a partire dall'esterno sinistro non le ha perse, ma la sua carriera ha messo in mostra come preferisca giocare con certi tipi specifici di calciatori

Sarà difesa a quattro

La stagione che sta per iniziare dovrebbe rappresentare per la Juventus il definitivo congedo dalla difesa a tre. L'approdo a Torino di Cancelo corrisponderà al fatto che Allegri gli consegnerà il ruolo di terzino destro titolare. A sinistra, invece, la scelta nella formazione tipo può essere considerata De Sciglio. Davanti al portiere Szczesny (in vantaggio netto su Perin), i due centrali titolari parrebbero essere Benatia e Chiellini. Ma occhio ad un Caldara che scalpita. L'arrivo di Cristiano Ronaldo, invece, apre a diversi scenari dal centrocampo in su.

Qualora, ad esempio, Allegri decidesse a sorpresa di farlo partire da trequartista a sinistra, è facile ipotizzare una squadra schierata con il 4-2-3-1. A quel punto i mediani potrebbero essere due molto fisici come Khedira e Matuidi con possibilità di inserimento di Pjanic e Emre Can qualora si necessiti di caratteristiche differenti.

Se, invece, Ronaldo venisse utilizzato da punta (esterna o centravanti) si passerebbe al 4-3-3 e a quel punto non sarebbe difficile avere tre interpreti della linea mediana tra i quattro citati.

Attacco ben assortito

La Juventus, secondo quanto le indiscrezioni di mercato rivelano, sarebbe pronta a a privarsi di Higuain.

L'argentino non è l'attaccante di cui Ronaldo ha bisogno come compagno di reparto. Al portoghese servono uomini come Mandzukic qualora non sia lui il centravanti, elementi che non si fanno problemi a rinunciare alla propria profondità, avendo la capacità di aprire spazi per i compagni. In caso di 4-2-3-1, perciò, si potrebbe ipotizzare un tris di mezze punte composto da CR7, Dybala e Cuadrado alle spalle del croato. Il 4-3-3, invece, porterebbe all'esclusione del colombiano e all'impiego di Douglas Costa. Un tridente atipico, ma in grado di scambiarsi le posizioni e togliere punti di riferimento agli avversari. Proprio questa è la formazione che sembra stimolare di più la fantasia dei tifosi, sebbene affidare il centro dell'attacco a Cristiano Ronaldo senza un compagno di reparto fisico potrebbe essere un rischio contro le arcigne difese italiane.

Questo il possibile schieramento con il 4-3-3: Szczesny; Cancelo, Benatia, Chiellini, De Sciglio; Emre Can, Pjani, Khedira; Douglas Costa, Cristiano Ronaldo, Dybala. All. Allegri

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!