È cominciata ufficialmente anche sul campo giocato la stagione dei nerazzurri di Luciano Spalletti. La squadra ha sostenuto un'amichevole con il Lugano terminata per 3-0 con doppietta di Karamoh e di Lautaro Martinez. Una partita da cui il tecnico ha potuto trarre già i primi appunti e le prime impressioni da questa sgambata. Proprio l'argentino Martinez si è subito messo in mostra sfruttando quelle che sono le sue qualità fisiche giocando spalle alla porta oltre al goal in apertura. Bene anche le prove di Asamoah, De Vrij, Nainggolan e Politano. Uno Spalletti, quello a fine partita, dichiaratosi soddisfatto.

Oltre ad aver visto una partita vera, è stato contento dell'atteggiamento e di come la squadra abbia fatto girare la palla quando ne era in possesso. Positiva la prova della difesa a 4. In casa Inter, oltre al calcio giocato, si pensa come sempre al mercato e tutte le opportunità che la squadra potrebbe cogliere. In particolare la dirigenza nerazzurra sembra aver messo gli occhi su Federico Chiesa ed Angel Di Maria, due calciatori con profili ed esperienza diverse, ma che permetterebbero alla squadra di rinforzarsi ancora di più e poter competere per traguardi più importanti la prossima stagione.

L'Inter a caccia del botto di mercato

La società, nonostante sappia di avere già una squadra forte e consapevole dei propri mezzi grazie anche ai nuovi innesti, è decisa ulteriormente ad alzare il tasso tecnico e qualitativo della squadra.

Ausilio è da tempo al lavoro per cercare il profilo giusto e i nomi più gettonati sono quelli di Federico Chiesa, talento puro della Fiorentina e della Nazionale Italiana e dell'argentino Angel Di Maria. Per il primo non è un mistero che piaccia tanto all'Inter e a Spalletti. La trattativa non è quella delle più facili, ma l'Inter da qui alla fine del Calciomercato potrebbe provare un affondo per l'esterno viola.

Il giocatore potrebbe arrivare concretamente qualora tra i nerazzurri dovesse partire Perisic, richiesto dallo United che ha avanzato un'offerta di 40 milioni. Tuttavia, per il croato, gran protagonista al Mondiale in Russia, l'Inter chiede minimo 70 milioni.

Di Maria-Inter: Mendes ancora presente

Di Maria, invece, è un vecchio pupillo di Ausilio e potrebbe vestire la maglia nerazzurra nella prossima stagione. Di Maria.

L'argentino, ormai ai margini del PSG, gradirebbe la destinazione e la possibilità di rimettersi in gioco. A giocare in favore dell'Inter è presente Jorge Mendes che aveva proposto il suo assistito al Napoli, ma ora sembra aver cambiato idea. Al momento la notizia sembra essere smentita visto detta della dirigenza nerazzurra. I costi dell'operazione, al momento, sono insostenibili sia per il cartellino che per l'ingaggio percepito dal giocatore. Il rifiuto all'approdo di Di Maria in maglia nerazzurra, tuttavia, fa sperare in tifosi poiché vorrebbe significare la permanenza quasi sicura di Perisic.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!