L'Inter continua a muoversi sul mercato per regalare gli ultimi innesti al tecnico, Luciano Spalletti, per completare la rosa a sua disposizione in vista del ritorno in Champions League dopo sette anni di assenza. Nelle amichevoli disputate fino ad ora la squadra ha denotato ancora qualche carenza e anche il direttore sportivo, Piero Ausilio, ha dichiarato apertamente che si cercherà di portare a Milano un terzino destro e un centrocampista centrale.

Senza una cessione importante però la società nerazzurra non potrà muoversi in entrata, se non con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Ciò è dovuto ai paletti imposti dal Fair Play Finanziario, con la lista Champions che dovrà equipararsi con le entrate e le uscite rispetto alla lista presentata due anni fa per l'Europa League. Sulla fascia va avanti la trattativa per il terzino croato dell'Atletico Madrid, Sime Vrsaljko, che ha già espresso il consenso a trasferirsi a Milano. I Colchoneros, però, non sembrano intenzionati a cedere il giocatore in prestito con diritto di riscatto ma solo a titolo definitivo per trenta milioni di euro.

A centrocampo, invece, la situazione è diversa. Sembra tramontata definitivamente la pista che portava al centrocampista belga del Tottenham, Moussa Dembélé. A causa del contratto in scadenza a giugno 2019, però, i nerazzurri non potevano chiedere il giocatore in prestito con diritto di riscatto, con gli Spurs che, comunque, non si sono spostati dalla richiesta iniziale di trenta milioni di euro.

Il giocatore, tra l'altro, chiede un ingaggio da oltre cinque milioni di euro a stagione per i prossimi quattro anni. Per questo motivo negli ultimi giorni è spuntata l'ipotesi che porta al centrocampista francese del Chelsea, Tiemoué Bakayoko. Il giocatore potrebbe lasciare i Blues dopo l'arrivo di Jorginho a Londra e rappresenterebbe il profilo di giocatore che chiede Luciano Spalletti.

Possibile scambio con il Chelsea

Chelsea che non ha chiuso le porte alla possibile cessione di Bakayoko. I Blues, infatti, vogliono rinforzare ulteriormente il centrocampo con un profilo diverso da quello del centrocampista francese. Il club inglese, alla luce di ciò, sarebbe pronto a proporre uno scambio all'Inter, con l'inserimento nella trattativa del cartellino del centrocampista uruguaiano, Matìas Vecino.

Quest'ultimo piace molto al tecnico del Chelsea, Maurizio Sarri, che lo ha allenato a Empoli e lo aveva chiesto fortemente anche lo scorso anno al Napoli, prima che l'Inter si inserisse nella trattativa pagando la clausola rescissoria da ventiquattro milioni di euro.

Bisognerà vedere se l'Inter accetterà di inserire Vecino nella trattativa o se, alla fine, si virerà su altri giocatori.

Idea Vidal

L'alternativa in casa Inter risponde al nome del centrocampista cileno del Bayern Monaco, Arturo Vidal. I nerazzurri hanno avanzato già un'offerta da venti milioni di euro ma i tedeschi hanno rifiutato, chiedendo trenta milioni. I bavaresi, comunque, vogliono cedere l'ex Juventus visto che, in caso contrario, lo perderebbero a parametro zero l'anno prossimo, avendo il contratto in scadenza a giungo 2019.

Il cileno avrebbe già espresso il proprio consenso per trasferirsi in nerazzurro, accettando di ridursi l'attuale ingaggio, che si aggira intorno agli otto milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!