L'Inter ritorna a muoversi concretamente sul mercato. Decisivo il summit in Cina della dirigenza, con il direttore sportivo, Piero Ausilio che ha incontrato i vertici di Suning, su tutti il patron, Jindong Zhang, per condividere le mosse da attuare e mettere le mani sulle ultime pedine da regalare al tecnico, Luciano Spalletti.

Ormai è noto che la rosa nerazzurra necessita di un un terzino destro, un centrocampista da affiancare a Marcelo Brozovic ed un esterno d'attacco. Per quanto riguarda quest'ultimo, però, l'Inter si muoverà solo nel caso in cui dovesse arrivare la cessione di uno tra Antonio Candreva e Yann Karamoh, vista l'abbondanza con la presenza in rosa anche di Ivan Perisic, definito incedibile nonostante il pressing del Manchester United, e di Matteo Politano, arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Sassuolo.

Torna di moda il nome di Arturo Vidal

Potrebbero esserci novità importanti, invece, per quanto riguarda il centrocampista centrale. Sembra tramontata quasi definitivamente la pista che porta a Moussa Dembélé, con il Tottenham che chiede trenta milioni di euro nonostante il contratto in scadenza a giugno 2019 e con il centrocampista belga che, invece, chiede un ingaggio da quasi cinque milioni di euro a stagione per i prossimi quattro anni. Nelle ultime ore, però, sembra prendere prepotentemente quota il nome di Arturo Vidal accostato più volte alla Beneamata nelle ultime stagioni di Calciomercato. Il centrocampista cileno è in rotta con il Bayern Monaco ed ha già manifestato la volontà di non rinnovare il contratto in scadenza a giugno 2019.

Stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, è volato in Germania, dove ha incontrato la dirigenza del club bavarese per imbastire la trattativa.

La richiesta del Bayern Monaco

Il Bayern Monaco non ha chiuso le porte e, anzi, si è detto disposto a trattare la cessione di Arturo Vidal, che viene da un infortunio al ginocchio che gli ha fatto saltare l'ultima parte di questa stagione.

I bavaresi si sono detti disposti a trattare per una cifra intorno ai venti-venticinque milioni di euro. L'ex centrocampista della Juventus potrebbe firmare un contratto con l'Inter alle stesse condizioni di quelle siglate da Radja Nainggolan: ingaggio da quasi cinque milioni di euro a stagione, bonus compresi, per i prossimi quattro anni.

Il centrocampista cileno era stato vicino al trasferimento in nerazzurro già la scorsa estate, quando l'affare saltò per il blocco arrivato dalla Cina a metà luglio. Ora le cose sembrano diverse e sembrano esserci tutti i presupposti affinché il matrimonio vada in porto, con Luciano Spalletti che avrebbe a disposizione un altro assaltatore, in grado di giocare sia dietro le punte che sulla mediana, proprio come Radja Nainggolan. Questo regalerebbe alla squadra nerazzurra diverse varianti tattiche e potrebbe permettere di far rifiatare almeno uno dei due, saltuariamente. Questa stagione, infatti, vedrà l'Inter tornare in Champions League dopo sette anni di assenza e i nerazzurri vogliono ben figurare nonostante al sorteggio saranno in quarta fascia e, dunque, probabilmente avranno un girone di ferro.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!