Dare spettacolo, segnare e, forse, salutarsi. Andrea Favilli è stato l’assoluto protagonista della vittoria della Juventus sul Bayern Monaco nell’International Champions Cup. Sotto il diluvio di Philadelphia i bianconeri, ancora privi di Cristiano Ronaldo, sono stati protagonisti di una buona prestazione nel ricordo di Sergio Marchionne (osservato un minuto di silenzio prima del calcio d’inizio). In attesa del fenomeno portoghese l’ex attaccante dell’Ascoli si è preso la scena. Il ventunenne ha colpito due volte nel primo tempo. Al 32’ il pisano ha piazzato la prima zampata su perfetto assist di Marchisio.

Un tiro di prima da vero rapace d’area di rigore per confermare l’enorme qualità dell’azzurrino. Dopo pochi minuti Favilli ha concesso il bis con un guizzo alla Pippo Inzaghi. L’attaccante ha sorpreso la linea bavarese scattando sul filo del fuorigioco su perfetto assist di Alex Sandro. Doppietta ed applausi per un calciatore che dovrebbe svestire la maglia bianconera al termine della tournée americana.

Favilli: doppietta d'autore prima del possibile addio

Nelle ultime ore il Genoa ha fatto passi importanti per assicurarsi le prestazione della punta e le prodezze 'americane' non dovrebbero far cambiare idea all’entourage bianconero. La partita con il Bayern ha messo in evidenza anche altri due calciatori che sono in odore di cessione. Alex Sandro, seguito da Paris Saint Germain e Chelsea, ha fornito buone indicazioni mentre Caldara ha alzato il muro nella ripresa con interventi strappa applausi.

L’ex atalantino non è sembrato affatto in imbarazzo di fronte a Robben, Coman e Wriedt. Il difensore ha confermato le sue enorme qualità e potrebbe aver ulteriormente alimentato i dubbi del club che, in queste ore, sta valutando un possibile scambio con Bonucci. Meno esaltante la prova di Rugani che ormai è prossimo a salutare la compagnia per trasferirsi al Chelsea di Maurizio Sarri.

Caldara sugli scudi, esordio ok per Cancelo

Tra i nuovi arrivati Cancelo è parso subito in grande spolvero mentre Emre Can deve ancora entrare in sintonia con i nuovi compagni di squadra. Tra i baby da segnalare la prova maiuscola di Nicolò Fagioli subentrato a fine primo tempo al centrocampista tedesco. Tra i pali Perin non ha fatto rimpiangere Buffon con due importanti interventi (uno su Ribery, l’altro su Wriedt).

Il prossimo impegno per la Juvenuts di Allegri è fissato per il 28 luglio quando i bianconeri affronteranno il Benfica ad Harrison (ore 19:05, diretta Sky Sport).

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!