Questa mattina la Juve si è ritrovata alla Continassa per il quinto giorno di preparazione estiva. I bianconeri lavorano intensamente e Massimiliano Allegri sta facendo sudare i suoi ragazzi. Dunque, mentre il mondo Juventus si prepara a dare il benvenuto a Cristiano Ronaldo, la squadra prepara la nuova stagione. Fra chi lavora alla Continassa ci sono anche gli altri nuovi acquisti e oggi è il Mattia Caldara Day. Poco fa il difensore ex Atalanta è stato presentato alla stampa.

Caldara prima conferenza stampa da juventino

Poco fa Mattia Caldara si è presentato come nuovo acquisto della Juve e ha sottolineato come questo per lui sia un momento davvero speciale: 'E' un momento molto importante per me. So di essere arrivato in una grande squadra'. Il nuovo difensore bianconero ha risposto alle incalzanti domande dei cronisti che gli hanno chiesto cosa lo abbia impressionato di più del club Campione d'Italia: 'Il centro sportivo è di altissimo livello.

La mentalità? E' certamente vincente, basta vedere come si allenano Chiellini e Barzagli. Lo scorso anno è stato difficile per me. Sapevo già di venire qui a Torino, ma ho dato tutto'.

Caldara parla di Ronaldo

Durante la conferenza stampa di Mattia Caldara si è ovviamente toccato anche l'argomento Cristiano Ronaldo. Il difensore ex Atalanta ha parlato così di CR7: 'Mi stimolerà molto, sono curioso di vedere come si allena e come si possa arrivare a certi livelli.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

C'è molto entusiasmo. In Italia sono anni che non si porta un campione di questo calibro, il miglior giocatore del mondo. Sono onorato di poter giocare insieme a lui'. Infine a Caldara è stato chiesto: 'Se fossi rimasto all'Atalanta come avresti marcato Cristiano Ronaldo? Meglio non pensarci. Per fortuna è un mio compagno di squadra'.

Caldara: "Non ho parlato molto con Allegri"

Dopo aver parlato di Cristiano Ronaldo, Mattia Caldara ha speso belle parole anche per il suo attuale tecnico Massimiliano Allegri e per il suo ex allenatore Giampiero Gasperinii: 'Il mister sa scherzare quando è il caso, ed essere severo quando serve.

Non ci siamo parlati approfonditamente, ma voglio dimostrargli tutto il mio valore. Ringrazio anche il mister Gasperini, che mi ha fatto crescere e ha tirato fuori da me il massimo. Io seguirò sempre i suoi consigli'. Durante la conferenza stampa Caldara ha rivelato quale sarà il suo numero di maglia e ha raccontato chi erano i suoi idoli da bambino: 'Ho scelto il 13, in onore di Nesta. Negli ultimi anni ho apprezzato anche Chiellini, di lui ho un poster in camera'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto