I tifosi bianconeri sognano un dolce risveglio. Cristiano Ronaldo e la Juventus non sembrano essere così distanti come si immaginava fino a qualche giorno fa. Una clausola, seppur ‘scontata’, da versare al Real Madrid ed un ingaggio di almeno trenta milioni a stagione per accontentare i capricci del fuoriclasse portoghese. Per CR7, in rotta con Florentino Perez, si pensava fosse più plausibile prenotare un biglietto per Parigi o magari traversare nuovamente la Manica per vestire la maglia del Manchester United. L’incontro tra Jorge Mendes e John Elkann è stato il primo segnale che il vento stava cambiando.

L’indiscrezione di Tuttosport è stata confermata dal quotidiano spagnolo Marca. I media iberici si sono spinti anche oltre riferendo che l’operazione era in fase avanzata e che il cinque volte Pallone d’Oro aveva già raggiunto l’intesa con il club bianconero (120 milioni complessivi per 4 anni di contratto).

Summit per decidere il futuro di CR7

In realtà l’operazione è tutt’altro che definita ma la ‘vecchia signora’, con certosina pazienza, sta piazzando tutti i tasselli al posto giusto. La svolta potrebbe materializzarsi già nelle prossime ore. Il presidente dei blancos ha convocato il procuratore di CR7 per un vertice nel corso del quale dovrebbe essere definito il destino dell’asso portoghese.

L’atteso summit sarebbe avvenuto nella tarda serata di mercoledì. Stando alle ultime voci circolate dalla Spagna l’attaccante sarebbe già mentalmente lontano da Madrid. Nel giugno del 2017 Florentino Perez aveva promesso a Cristiano Ronaldo il rinnovo del contratto con un importante ritocco sull’ingaggio.

L’asso portoghese ha compreso che le cose sarebbero andate in ben altre direzioni quando il massimo dirigente del Real ha deciso di rivedere la clausola. “Se valgo cento milioni vuol dire che non mi vogliono” - virgolettato rilanciato dall’edizione del cinque luglio di Marca.

Moggi: 'Penso che ha già firmato per la Juve'

Da qui le dichiarazioni dell'attaccante che avevano allarmato i tifosi dei blancos al termine della finale di Champions. Ora l’incontro tra Florentino Perez e Jorge Mendes che potrebbe aver definito il destino di Ronaldo. Definitiva rottura o accordo sul filo del rasoio con la Juventus che resta alla finestra con la speranza che la notte porti consiglio e il risveglio sia nel segno di CR7. Alla fine è arrivato il via libera da parte del club campione d'Europa. Perez non ha fatto nessun passo indietro ed ha riferito di essere pronto ad accettare i cento milioni della clausola. Ora tocca alla società bianconera definire l'accordo con il capitano della nazionale portoghese.

Nel frattempo Luciano Moggi, nel corso di un intervento a Tele7 Gold, ha riferito che il portoghese avrebbe già firmato l'intesa con i campioni d'Italia. "E' il mio pensiero dopo aver parlato con alcune persone importanti. Ha già fatto le visite mediche in Germania". Indiscrezione ribadita anche dal quotidiano portoghese Record: "E' questione di ore per l'accordo tra Ronaldo e la Juventus". Nelle ultime ore la redazione di Sport Mediaset si è sbilanciata anche sulla data in cui verrà presentato il fuoriclasse: "Sabato 7 luglio".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!