L'Inter è sicuramente la protagonista assoluta in questa sessione di Calciomercato. La società nerazzurra ha chiuso cinque acquisti rinforzando in ogni reparto la rosa a disposizione del tecnico Luciano Spalletti.

Di sicuro le operazioni in entrata non finiranno qui visto che il direttore sportivo Piero Ausilio ha dichiarato che arriveranno ancora un terzino destro, un centrocampista da schierare in mediana al fianco di Marcelo Brozovic e un esterno d'attacco. Ma oltre a questi tre colpi l'Inter è in procinto di ufficializzare anche un'importante operazione per il futuro. Dopo aver raggiunto l'intesa con il Genoa la società nerazzurra ha trovato l'accordo anche con l'attaccante, classe 2001, Eddy Salcedo.

I nerazzurri si sono accordati con il grifone per il trasferimento in prestito con diritto di riscatto in un'operazione complessiva da quasi otto milioni di euro. Il giovane andrà a rinforzare la formazione Primavera ma potrà essere aggregato anche ala prima squadra.

I dettagli della trattativa

Operazione che, dunque, è completamente slegata da quella che ha portato al Genoa i giovani Radu e Valietti, rispettivamente portiere tornato dal prestito all'Avellino e terzino destro della Primavera nerazzurra. Un affare che ha permesso all'Inter di incassare quattordici milioni di euro dando un importante contributo alla chiusura del bilancio in pareggio. Stando a quanto riportato da Il Secolo XIX Salcedo ieri era nella sede dell'Inter, accompagnato dai genitori, per sciogliere gli ultimi dubbi sul suo trasferimento a Milano.

Il giocatore, infatti, non era convinto del passaggio in nerazzurro per la volontà della società meneghina di destinarlo alla Primavera. Dall'altra parte l'attaccante sperava di poter essere subito aggregato alla prima squadra per poter mostrare le proprie qualità. Alla fine il sedicenne ha sciolto le riserve e nelle prossime dovrebbe sottoscrivere l'accordo con l'Inter.

Retroscena su Salcedo e Pellegri

Curioso che già lo scorso anno Salcedo sembrava destinato al trasferimento all'Inter in una doppia operazione che avrebbe portato a Milano anche l'altro giovane prodigio, sempre classe 2001, Pietro Pellegri. I due club trovano l'accordo per un doppio prestito oneroso con diritto di riscatto in un'operazione complessiva da quaranta milioni di euro, comprendendo anche i bonus.

L'affare è poi saltato a causa delle restrizioni sopraggiunte dalla Cina. Pellegri, dopo essersi messo in mostra tra settembre e dicembre, è stato acquistato dal Monaco nella finestra di mercato di gennaio per venticinque milioni di euro. Questi, però, non ha avuto la possibilità di mettersi in mostra raccogliendo solo tre presenze e accumulando ventidue minuti complessivi in Ligue 1 senza lasciare il segno. Un rendimento condizionato anche da problemi di pubalgia che lo avevano tenuto ai box anche al Genoa nel mese di dicembre.

Era nel destino di Salcedo, invece, vestire la maglia dell'Inter. Il giovane attaccante, però, dovrà mordere il freno e dimostrare le sue qualità con la formazione Primavera. Del resto in prima squadra c'è grande abbondanza in attacco con l'arrivo di Lautaro Martinez e Matteo Politano.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Genoa
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!