Nella penultima partita del mondiale di Russia 2018, si sono affrontate le nazionali del Belgio e dell'Inghilterra per la sfida valida per il terzo gradino del podio. I "Diavoli Rossi" del CT Martinez sono scesi in campo con la formazione titolare, mentre la nazionale dei "Tre Leoni" è stata schierata da Southgate con delle novità dettate dal turnover che hanno influito sulla prestazione degli inglesi.

Le due squadre si erano già affrontate alla terza giornata della fase a gironi, e anche in quell'occasione si erano imposti i belgi con il risultato di 1-0, grazie alla rete di Adnan Januzaj, ex centrocampista del Manchester United.

Sintesi del match

La partita si è messa subito male per gli inglesi, che sono andati in svantaggio dopo solo 4 minuti, in seguito ad una bellissima azione da parte dei belgi, conclusa con un ottimo cross di Chadli dalla corsia di sinistra, perfetto per il taglio di Meunier che ha anticipato i difensori e il portiere Pickford, portando avanti i suoi.

L'Inghilterra non è riuscita ad imbastire una pronta reazione, lasciando di fatto il campo e il pallino del gioco agli avversari, i quali hanno dimostrato di possedere un tasso tecnico più elevato rispetto agli uomini di Southgate. Hazard e compagni, così, hanno avuto diverse occasioni per raddoppiare, ma Lukaku (bomber dei fiamminghi in questo mondiale con 4 reti) ha peccato un po' di imprecisione in almeno un paio di situazioni.

Gli inglesi, invece, sono riusciti a restare in partita grazie agli ottimi interventi del giovane estremo difensore Pickford, una delle rivelazioni di questo torneo.

Nel secondo tempo, con gli opportuni cambi (Lingard al posto di Rose e Rashford in luogo di Sterling), la nazionale dei "Tre Leoni" ha ritrovato un po' di vigore, iniziando finalmente ad affacciarsi dalle parti del portiere Courtois, creando anche qualche grattacapo alla difesa belga che, però, ha dimostrato di essere sempre molto concentrata.

I ragazzi di Martinez, nella ripresa hanno puntato soprattutto sulle ripartenze del capitano Eden Hazard che, infatti, al minuto 82 è riuscito a mettere il suo sigillo sul match, segnando la rete del definitivo 2-0.

Qualche rimpianto per il Belgio

La cosiddetta "finalina", dunque, si è conclusa con il risultato di 2-0 a favore dei fiamminghi che, per la prima volta nella loro storia, sono riusciti a salire sul podio di un campionato del mondo.

Il Belgio è stato sicuramente protagonista di un ottimo torneo, anche se tra i "Diavoli Rossi" permane certamente qualche rimpianto per la sfida persa con la Francia. Infatti, per organizzazione di gioco e qualità tecniche, la compagine allenata dallo spagnolo Martinez ha dimostrato di possedere tutte le carte in regola per arrivare in fondo alla competizione.

Per quanto riguarda gli inglesi, invece, c'è da dire che la formazione di Southgate ha stupito un po' tutti, riuscendo a raggiungere una semifinale che in pochi avevano pronosticato alla vigilia. Tuttavia, bisogna anche sottolineare che Kane e compagni sono stati anche favoriti da un tabellone piuttosto "benevolo", privo di avversari veramente temibili.

Infatti, quando poi si è ritrovata di fronte alla prima vera squadra difficile, la Croazia, l'Inghilterra non è riuscita ad imporsi.

Dunque, per la Nazionale inglese, "Football is not coming home". A questo punto, non resta che attendere le ore 17 di oggi, quando si giocherà la finale tra Francia e Croazia che sancirà la vincitrice di questo sorprendente torneo.

Segui la nostra pagina Facebook!