Il tormentone degli ultimi giorni della sessione estiva di Calciomercato è stato sicuramente quello riguardante il possibile arrivo all'Inter del centrocampista croato del Real Madrid, Luka Modric. Il giocatore, premiato come il miglior calciatore del Mondiale in Russia, non aveva nascosto la volontà di lasciare la Capitale spagnola anche dopo vari incontri con i rappresentanti del patron, Florentino Perez.

Si era parlato di una possibile promessa fatta dal presidente del Real, secondo cui Modric sarebbe stato libero di andare qualora fosse arrivato l'ennesimo successo in Champions League. Promessa non mantenuta, visto che il croato è rimasto in Spagna a differenza di quanto successo con Cristiano Ronaldo, ceduto alla Juventus per cento milioni di euro.

Anzi, Perez ha deciso di denunciare sia la società nerazzurra, sia l'entourage del giocatore per i contatti avuti senza la sua autorizzazione. Contatti che, però, non è escluso che vadano avanti tra le parti, desiderose di mandare in porto l'operazione. Secondo quanto riportato sul Corriere dello Sport, infatti, l'idea di vedere il fuoriclasse croato a Milano non sarebbe stata ancora accantonata, nè dalla dirigenza interista, nè dagli agenti del calciatore.

Possibile nuovo tentativo nella sessione invernale del mercato

L'Inter, infatti, non ha rinforzato il centrocampo nell'ultima sessione di mercato puntando tutto su un solo obiettivo: Luka Modric. Per questo motivo nella prossima sessione di calciomercato a gennaio il nome del croato sembra orientato a tornare di moda, con il giocatore che, nel frattempo, dovrebbe però proseguire a fare pressione per essere liberato.

Il miglior calciatore del Mondiale, infatti, vorrebbe provare una nuova esperienza in un altro campionato e nell'Inter giocano già i suoi tre connazionali e amici: Ivan Perisic, Sime Vrsaljko e Marcelo Brozovic.

I nerazzurri avrebbero già un accordo di massima con l'entourage di Modric e l'intermediario, Giuseppe Riso, sulla base di un contratto quadriennale a quasi dieci milioni di euro a stagione.

Inoltre, al termine del contratto, sarebbe pronto un altro accordo di due anni per trasferirsi in Cina, allo Jiangsu, l'altro club di cui è proprietaria Suning. Con Modric, l'Inter completerebbe la rosa a disposizione di Luciano Spalletti che, in questo momento, sembra avere nel centrocampo l'unico punto debole sulla carta visto che manca un vero costruttore di gioco.

L'attuale calciatore del Real Madrid verrebbe collocato davanti alla difesa, al fianco di Marcelo Brozovic, con Vecino e Gagliardini che sarebbero le prime alternative.

Il consiglio di Cassano

L'Inter ha bisogno di qualità in mezzo al campo ed è di questo avviso anche l'ex fantasista nerazzurro, Antonio Cassano. Il fuoriclasse barese, intervistato ai microfoni di Radio Deejay, ha dichiarato di aver sentito il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, consigliandogli di acquistare giocatori di altissimo profilo tecnico come Luka Modric. "Giocare a San Siro per tanti è dura. Ogni tanto dico a Piero (Ausilio ndr) che invece di prendere 5-6 giocatori, sarebbe meglio prenderne due, magari il Modric della situazione.

Thiago Alcantara o Dembélé, ovvero giocatori abituati a grandi palcoscenici. L'unica squadra che può dare filo da torcere alla Juventus, comunque, rimane l'Inter - ha aggiunto Cassano - ma ad oggi la vedo lontana".

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!