Sono ore calde quelle in casa Inter per quanto riguarda il mercato, nello specifico Luka Modric.

Il croato vice-campione del mondo potrebbe davvero arrivare in Italia nel club nerazzurro anche se l'operazione presenta molti ostacoli, sia economici che personali.

Il giocatore la prossima settimana quando avrà terminato le sue vacanze avrà un incontro con Florentino Perez con il quale discuterà del suo futuro, se restare a Madrid oppure decidere di cambiare aria dopo aver vinto con il club spagnolo tutto quello che c'era da vincere.

In attesa di questo incontro, l'Inter dopo aver perso Vidal, accasatosi al Barcellona spera ancora di poter ingaggiare il croato realizzando cosi un colpo di mercato di dimensioni planetarie.

Da Madrid Florentino Perez di certo non può star tranquillo visto che dopo Ronaldo potrebbe lasciare il club un altro giocatore fondamentale della squadra spagnola. Una perdita che per il presidente spagnolo sarebbe difficile da digerire.

Modric-Perez: Una vecchia promessa potrebbe sbloccare l'affare

Il giocatore e il Presidente avrebbero fatto tempo fa una specie di promessa non scritta.

Il croato sarebbe stato libero di andare via qualora avesse vinto con il club ben tre champions. Ad oggi ne ha vinte quattro, ragion per cui avrebbe tutto il diritto di andare via.

Il croato avrebbe anche altri motivi per andare via, infatti sarebbe stato inserito in alcune trattative di mercato senza il suo consenso. Operazioni che avrebbero dovuto portare al Real giocatori come Mbappè e Neymar. Inoltre sembra che sia rimasto molto seccato dal fatto di non esser stato inserito nella lista dei possibili nuovi capitani della squadra che il nuovo tecnico Lopetegui ha stilato per la prossima stagione.

Tutti motivi che fanno ben sperare la dirigenza e i tifosi nerazzurri

Modric-Inter: La volontà del giocatore sarà decisiva

L'operazione che può portare Modric all'Inter non è semplice. I costi rappresentano la maggior difficoltà per l'Inter che per ragioni di Fair Play Finanziario non può spingersi oltre certi numeri. A questo si aggiunge anche il Presidente Perez che avrebbe fatto muro sulla cessione del giocatore a meno che non venga pagata l'intera clausola rescissoria che ammonta a 750 milioni di euro.

Cifra fuori da ogni portata per qualsiasi club. L'unico che può sciogliere questa situazione è lo stesso Modric, infatti qualora confermasse al Presidente Perez di voler andare via, quest'ultimo non si opporrà alla sua partenza.

Solo a queste condizioni i nerazzurri cominceranno a lavorare seriamente alla trattativa.

Segui la nostra pagina Facebook!