Andrea Pirlo è stato uno dei giocatori più importanti della Juventus [VIDEO]degli ultimi anni. Il "Maestro" è arrivato alla Juventus nell'estate del 2011, anno della rinascita bianconera sotto gli ordini di Antonio Conte. Quattro anni di invenzioni, magie e punizioni che l'hanno subito fatto entrare nel cuore dei tifosi bianconeri nonostante la lunga militanza nelle fila rossonere del Milan. Intervistato da Tuttosport il regista ha parlato della Juventus attuale, nello specifico: Allegri, Dybala, la Champions e ovviamente non poteva mancare un battuta su Cristiano Ronaldo, fiore all'occhiello di questo ultimo mercato bianconero.

Juve-Champions: "Vincita possibile"

In questi anni i bianconeri si sono potenziati sempre di più alzando man mano l'asticella per riuscire a colmare il gap con i grandi d'Europa.

Il percorso fatto in Europa nelle ultime edizioni ha dimostrato come questo gap si stesse man mano assottigliando nonostante le cocenti delusioni in finale contro Barcellona e Real Madrid, oltre all'ultima dolorosa uscita al 90°esimo minuto contro le "merengues" negli scorsi quarti di finale.

Andrea Pirlo sa che la Juventus può vincerla e la società fa bene ad indicarla oggi come un obiettivo. Per il maestro i bianconeri partono avanti con il Real Madrid, ma bisogna fare attenzione anche a City, PSG e Barcellona. Per vincere la Coppa servono una squadra forte, una buona condizione e anche un pizzico di fortuna ha dichiarato l'ex numero 21.

Cristiano Ronaldo alla Juve

Sul trasferimento di Cristiano Ronaldo dal Real alla Juventus il centrocampista bresciano ammette che all'inizio pensava fossero solo dei rumors finché non ha contattato Paratici che ha confermato la trattativa.

Il portoghese in campionato non si è ancora sbloccato e la cosa sta facendo notizia ma secondo il regista è questione di tempo essendo un campione. Su chi possa essere il miglior partner per il lusitano, Pirlo spinge per Mandzukic visto che CR7 [VIDEO] preferisce partire da sinistra per poi accentrarsi.

Una piccola chiusura per Dybala che Pirlo invita ad allenarsi come Ronaldo; solo così potrà avere sempre il posto da titolare. La Joya deve fare e dare qualcosa in più degli altri per meritarsi il posto in campo.

"Allegri top, stupito da Bonucci"

All'ex Milan è stato chiesto anche un commento su Allegri e Bonucci. Sul tecnico il centrocampista l'ha definito un top essendoci pochi allenatori come lui in Europa. Allegri è cresciuto in questi anni acquisendo esperienza, i trofei non gli mancano ma vincere la Champions sarebbe la ciliegina sulla torta. Sul ritorno in bianconero di Bonucci, si dice stupito; il difensore infatti è tornato alla base dopo una sola stagione al Milan portandosi con sé tante polemiche, ma al tempo stesso vede il suo ritorno anche come una cosa normale dato che la Juventus cerca sempre i più forti e Leonardo nel suo è uno dei migliori ha commentato.