L'inizio di stagione dell'Inter non è stato visto che i nerazzurri in campionato hanno raccolto solo sette punti nelle prime cinque giornate, figli di un successo, prima della sosta contro il Bologna, un pareggio e ben due sconfitte. In Champions League, invece, l'inizio è stato ben diverso con il successo ottenuto martedì sul Tottenham per 2-1, grazie ai gol in rimonta di Mauro Icardi e Matìas Vecino nei minuti finali. In queste prime uscite, però, la squadra nerazzurra ha denotato alcune difficoltà, soprattutto in mezzo al campo con la costruzione del gioco. Non è un caso, infatti, che la società abbia provato fino all'ultimo giorno della sessione estiva di Calciomercato di portare a Milano il fuoriclasse croato del Real Madrid, Luka Modric.

Tra gli obiettivi del club nerazzurro c'è quello di riportare a Milano il centrocampista Rafinha.

Inter, a gennaio un centrocampista

Inter che a gennaio sicuramente si muoverà sul mercato per apporre i giusti correttivi alla rosa a disposizione del tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti. L'obiettivo sarà un centrocampista, dato che alla fine i nerazzurri non sono riusciti a portare a Milano Luka Modric, a causa del muro eretto dal Real Madrid, che non ha voluto saperne di lasciare andare il miglior giocatore del Mondiale in Russia. Il contratto in scadenza a giugno 2020, però, potrebbe cambiare le carte in tavola nei prossimi mesi visto che il centrocampista croato ha già rifiutato il rinnovo e, dunque, i Blancos rischiano di ritrovarsi con un giocatore scontento e ad un anno dalla scadenza naturale del contratto.

Altro nome che potrebbe tornare nel mirino dell'Inter è quello del fantasista brasiliano del Barcellona, Rafinha Alcantara.

Anche lui ha il contratto in scadenza a giugno 2020 ed è stata già rifiutata una prima offerta per il rinnovo. Il giocatore non ha mai nascosto la propria volontà di tornare a Milano, visto il forte legame che si è creato durante i sei mesi in prestito lo scorso anno.

La sua situazione contrattuale, inoltre, potrebbe costringere il club spagnolo a chiedere una cifra ben inferiore rispetto ai trentotto milioni di euro inseriti nel contratto di prestito della scorsa stagione per riscattarlo. Non è escluso, comunque, che possa spuntare anche un mister X, come potrebbe essere Cesc Fabregas, che a giugno prossimo andrà in scadenza di contratto con il Chelsea e potrebbe essere liberato in cambio di un piccolo indennizzo.

Il consiglio di Pirlo

Dopo Inter-Tottenham negli studi di Sky Sport si è parlato dell'esigenza da parte della squadra nerazzurra di cercare un centrocampista di grande qualità, in grado di dettare i tempi in mezzo al campo. Un consiglio è arrivato direttamente dall'ex centrocampista di Inter, Milan e Juventus, nonché campione del Mondo nel 2006, Andrea Pirlo, che si è così espresso a riguardo: "Marcelo Brozovic può essere l'uomo di qualità per l'Inter, deve dare continuità. Ma il colpo perfetto sarebbe un Ivan Rakitic".

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!