Uno dei club che sicuramente si muoverà nella prossima sessione di Calciomercato, a gennaio, sarà l'Inter. I nerazzurri, infatti, hanno cercato per tutta l'estate un centrocampista di valore, come testimoniato dalle trattative per Arturo Vidal e Luka Modric, senza successo visto che il centrocampista croato, che è stato il più vicino, non è riuscito a liberarsi dal Real Madrid. Una pista che potrebbe tornare in auge tra qualche mese ma, intanto, la società nerazzurra studia anche le possibili alternative.

Inter, Modric e non solo nel mirino

Luka Modric resta un obiettivo dell'Inter per la prossima sessione di calciomercato.

Il centrocampista croato, infatti, è il sogno della società nerazzurra anche se difficilmente il Real Madrid accetterà di sedersi al tavolo delle trattative, soprattutto dopo che il patron dei Blancos, Florentino Perez, ha deciso di denunciare alla Fifa l'Inter per i contatti avuti con l'entourage del giocatore senza il suo permesso. Denuncia caduta nel vuoto visto che il massimo organismo Mondiale ha fatto sapere che non ci sono i presupposti per procedere. Più probabile che la trattativa possa tornare in auge la prossima estate, ad un anno dalla scadenza naturale del contratto, con il croato che ha già rifiutato il rinnovo.

L'Inter, dunque, ha deciso di studiare anche le possibili alternative. Tra i nomi sul tavolo del direttore sportivo, Piero Ausilio, c'è quello del centrocampista del Cagliari, Nicolò Barella, già seguito questa estate.

I nerazzurri, però, hanno deciso di non affondare il colpo per permettere al classe 1997 di maturare ulteriormente in Sardegna e giocare con continuità. Un altro nome nel mirino della società nerazzurra è quello di Lucas Tousart, altro classe 1997, che piace moltissimo ai dirigenti nerazzurri. L'ostacolo alla trattativa è dato dalla valutazione molto alta del giocatore data dal Lione e dal suo presidente, Aulas, che ha sempre fatto pagare molto caro i propri gioielli ed è disposto a sedersi al tavolo delle trattative solo per offerte molto alte.

Alternativa a parametro zero

Inter che, comunque, sta valutando anche piste con maggiore esperienza europea e in questo senso il nome più appetibile è quello del regista spagnolo del Chelsea, classe 1987, Cesc Fabregas. Il giocatore ha il contratto in scadenza a giugno 2019 e per questo motivo potrebbe liberarsi con qualche mese di anticipo, in cambio di un piccolo indennizzo, non rientrando nei piani del nuovo allenatore dei Blues, Maurizio Sarri.

Molto, comunque, dipenderà dal cammino europeo della squadra nerazzurra che, in caso di passaggio del turno in Champions, dovrà muoversi obbligatoriamente per un rinforzo in mezzo al campo. In caso di eliminazione, invece, difficile pensare che ci possa essere un investimento già a gennaio.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!