Inter-Parma, quarta giornata del campionato di Serie A 2018/2019. Le due formazioni saranno in campo domani, 15 settembre, alle ore 15. Relativamente alla data, ha segnato pagine importanti della storia nerazzurra, una in particolare tra le più gloriose di sempre. Al 15 settembre, però, è legata anche una gara di Coppa delle Coppe diventata un vero e proprio 'cult' e, inoltre, una delle delusioni più cocenti dei tempi recenti. In totale sono 12 le circostanze in cui l'Inter è scesa in campo alla metà esatta del mese di settembre tra campionato, Coppa Italia e competizioni internazionali: il bilancio è di 7 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.

Il secondo titolo mondiale del 15 settembre 1965

La ricorrenza nerazzurra più importante legata ad un 15 settembre risale al 1965. Quel giorno l'Inter di Helenio Herrera, pareggiando 0-0 allo stadio Libertadores di Avellaneda sul campo dell'Independiente, vinse la sua seconda Coppa Intercontinentale, laurendosi campione del mondo per il secondo anno di fila. I nerazzurri, forti del 3-0 ottenuto all'andata a San Siro, fecero una partita abbastanza guardinga, indirizzata più che altro a controllare le sfuriate degli argentini.

Un clima infuocato, oltre 50 mila tifosi indiavolati con Suarez che fu colpito nei primi minuti da un oggetto scagliato dagli spalti. Alla fine sarà comunque l'Inter in contropiede ad avere le migliori occasioni da gol, legittimando la superiorità già mostrata all'andata.

Le gare di campionato e Coppa Italia

La prima volta che l'Inter scese in campo il 15 settembre fu comunque nel 1963, i nerazzurri superarono 2-1 il Modena a San Siro con una doppietta di Di Giacomo.

Un'altra gara di campionato è un ricordo meno piacevole, il 15 settembre 1985 la squadra guidata in panchina da Ilario Castagner, grande favorita per lo scudetto, incappò in un'inattesa sconfitta in casa dell'Atalanta: 2-1 il punteggio finale per la Dea, sancito dai gol di Cantarutti e Peters intervallati da un autogol di Carmine Gentile. Per l'Inter fu un campanello d'allarme, confermato poi da quella che sarebbe stata una stagione deludente.

Altra gara di campionato nella stagione 1991/92, 2-0 al Verona con doppietta di Desideri mentre nella stagione 1996/97 la squadra avversaria sempre a Milano è il Perugia, sconfitto 1-0 con match-point di Zanetti. Al 15 settembre, anno 1968, è legato anche un match della fase eliminatoria di Coppa Italia: 1-1 sul campo del Como con reti di Comini e Facchetti.

Il doppio errore di Beccalossi che divenne un monologo di Paolo Rossi

Al di là del match già citato di Coppa Intercontinentale, l'Inter ha giocato diverse gare internazionali nella giornata del 15 settembre e, tra queste, una è diventata un vero 'cult'.

Ma andiamo con ordine, il 15 settembre 1971 i nerazzurri sconfiggono 4-1 l'AEK Atene a San Siro nel primo turno di Coppa dei Campioni: Mazzola, Facchetti, Jair e Boninsegna rimonteranno il vantaggio iniziale siglato da Pomonis per la formazione greca. Un altro precedente è quello del 15 settembre 1976, primo turno di Coppa Uefa poco felice per gli uomini di Chiappella sconfitti in casa, 0-1, dalla Honved di Budapest. E si arriva al citato 'cult' che, a prima vista, sembrerebbe una gara come tante. Al primo turno della Coppa delle Coppe 1982/83 l'Inter affronta a Milano lo Slovan Bratislava, finisce 2-0 con reti di Altobelli e Sabato: la partita è però celebre per i due errori in pochi minuti su altrettanti rigori da parte di Evaristo Beccalossi ad inizio ripresa.

La giornata storta del fantasista sarà immortalata dal cabarettista Paolo Rossi, grande tifoso interista, in un monologo: con il senno del poi furono due errori che potevano costare caro all'Inter che sbloccò il match solo a 12' dalla fine e lo arrotondò 5' dopo.

La notte di gloria di Dennis Bergkamp

Nella giornata del 15 settembre troviamo poi altri due confronti relativi al primo turno di Coppa Uefa: nel 1993 i nerazzurri battono 3-1 il Rapid Bucarest grazie ad una tripletta di Dennis Bergkamp, sarà forse l'unica vera notte di gloria del fuoriclasse olandese a Milano che, comunque, metterà la firma anche la stagione successiva nel match contro l'Aston Villa disputato il 15 settembre 1994 al 'Meazza': il risultato finale sarà 1-0 per l'Inter grazie al rigore trasformato dall'attaccante orange.

Infine qualcosa che gli interisti preferisco dimenticare in fretta, anche se, purtroppo, si tratta dell'ultimo precedente nerazzuro in questa data. Ci riferiamo alla partita casalinga della fase a gironi dell'Europa League 2016/2017 con la clamorosa sconfitta per 0-2 incassata dagli israeliani dell'Hapoel Be'er Sheva.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!