La Serie B oggi aspetta un verdetto importante e intanto ieri è tornata in campo seguita da tantissimi spettatori sugli spalti. Nonostante di solito nel turno infrasettimanale ci sia una diminuzione del numero di spettatori, ieri questa non si è verificata, anzi in alcuni stadi della serie B si sono avute affluenze migliori rispetto alla media. Lo stadio con più spettatori è stato ancora una volta quello di Verona con 9.914 tifosi sugli spalti tra abbonati e paganti. Segue Salerno, dove i padroni di casa hanno affrontato l'Ascoli, squadra che si è dimostrata ostica uscendo dalla trasferta campana con un buon pareggio.

All'Arechi erano presenti 8.164 spettatori. Chiude il podio delle affluenze nei match di ieri la gara tra Perugia e Carpi che è stata vista da 7.333 spettatori. Davvero ottimi numeri per essere gare giocate in giorni feriali.

Al quarto posto di questa speciale classifica si piazza un'altra tifoseria calda come quella del Pescara, con 6.211 spettatori che hanno assistito alla vittoria degli abruzzesi contro il Crotone. Il Pescara ha iniziato il campionato nel migliore dei modi ed ora è secondo in classifica. Segue il match del Picchi di Livorno tra i padroni di casa ed il Lecce: ad assistere alla strepitosa vittoria dei salentini (0-3 il risultato finale) c'erano 5.768 spettatori, dei quali circa 200 arrivati da Lecce. In fondo alla classifica spettatori delle gare disputate ieri in Serie B c'è Cittadella- Benevento (conclusa con la vittoria di misura dei campani) alla quale hanno assistito 3.791 spettatori.

Unica società che non ha comunicato paganti e abbonati è stata il Brescia: non si sa con precisione, dunque, quante persone fossero presenti durante la vittoria della squadra di mister Corini contro i più quotati avversari del Palermo.

Oggi scende in campo il Foggia, ancora a -5

Oggi si disputeranno due match per concludere il quinto turno di Serie B.

A Foggia andrà di scena la squadra di casa che dopo 3 sconfitte consecutive (contro Crotone, Palermo e Pescara) ha la necessità di vincere per eliminare al più presto la penalizzazione in classifica. Nella città pugliese non mancano le critiche nei confronti di mister Grassadonia ed oggi secondo molti può essere già una sfida decisiva per lui. La sensazione è che la società dovrebbe confermarlo indipendentemente dall'esito del match di stasera contro il Padova, ma è pur vero che con un organico così importante la quarta sconfitta consecutiva potrebbe pesare non poco.

L'altro match è quello tra Cremonese e Cosenza con i calabresi che cercano ancora la loro prima vittoria in Serie B e hanno pareggiato contro il Livorno dopo il problemi del match contro il Verona.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!