Uno dei migliori elementi all'interno della rosa dell'Inter è sicuramente il centrale difensivo slovacco, Milan Skriniar. Acquistato dalla Sampdoria per soli cinque milioni di euro più il cartellino di Gianluca Caprari, valutato quindici milioni, il giocatore si è affermato la scorsa stagione come uno dei migliori interpreti del ruolo nel campionato italiano e non solo. Anche in Europa, infatti, in Champions League il centrale nerazzurro ha sfornato due grandi prestazioni contro il Tottenham, pur giocando fuori ruolo da terzino destro, e contro il Psv Eindhoven, quando insieme a Stefan De Vrij ha alzato un muro invalicabile.

L'Inter vuole il rinnovo

Nonostante le offerte di Manchester City a gennaio e del Manchester United [VIDEO] a giugno, in entrambi i casi da sessantacinque milioni di euro, l'Inter ha sempre risposto nella stessa maniera: Skriniar non si tocca.

Il centrale slovacco, infatti, è stato ritenuto incedibile nonostante la necessità di chiudere il bilancio in pareggio per rispettare i vincoli del fair play finanziario.

Dopo questi rumors e chiusa la finestra estiva di calciomercato, le parti si sono sedute al tavolo delle trattative per il rinnovo di contratto. L'intenzione della società nerazzurra, infatti, è quella di blindare il centrale slovacco e ripagarlo per le ottime prestazioni fornite l'anno scorso e in questa prima parte della nuova stagione. La prima offerta di rinnovo, però, è stata rifiutata visto che l'Inter ha offerto un prolungamento di un anno, fino al 2023, a 2,5 milioni di euro a stagione, rispetto agli attuali 1,6 milioni percepiti dall'ex Sampdoria. L'entourage, però, ha rifiutato e, tenendo presente proprio le offerte arrivate dalle due squadre di Manchester, ha chiesto un contratto da 3/3,5 milioni di euro a stagione.

Manchester United su Skriniar

Se il Manchester City sembra essersi defilato nella corsa a Milan Skriniar, lo stesso non si può dire per il Manchester United. Il tecnico portoghese, José Mourinho, infatti, è sempre alla ricerca di un rinforzo per il reparto arretrato e il nome del centrale dell'Inter è in cima alla sua lista [VIDEO].

Il club inglese segue l'ex Samp (così come anche il centrale del Milan, Alessio Romagnoli), e prepara l'offerta da presentare ai nerazzurri nella sessione invernale, a gennaio o, al massimo a giugno. Il club meneghino, comunque, ha già fatto sapere di non essere disposto a sedersi al tavolo delle trattative per meno di ottanta milioni di euro, visto che il Liverpool a gennaio dello scorso anno ha investito più di settanta milioni di euro per Van Dijk. I Red Devils, comunque, per abbassare le pretese dei nerazzurri, potrebbero anche cercare di inserire nella trattativa il cartellino di Anthony Martial, attaccante francese classe 1995, con il contratto in scadenza, che piace molto all'Inter e che è stato individuato come potenziale erede di Ivan Perisic.