Milan-Sampdoria è una sfida da brividi per Gattuso che si gioca una buona fetta di panchina. Le sconfitte con Inter e Betis lo hanno fatto finire sulla graticola e la sua risposta è il cambio di modulo, dal 4-3-3 si passa al 4-4-2, con Higuain e Cutrone insieme dall’inizio. L’avversario non è dei più facili, i blucerchiati sono quinti in classifica, hanno la migliore difesa dell’intero campionato e arrivano a Milano forti di una striscia positiva di quattro gare, con due vittorie e due pareggi. Giampaolo ha un solo dubbio: chi far giocare tra Ramirez e Saponara alle spalle delle punte.

Le probabili formazioni di Milan-Sampdoria

Milan-Sampdoria sarà approcciata in maniera molto differente dai due allenatori. Gattuso è pronto a cambiare tutto, mentre Giampaolo manterrà la stessa ossatura che così bene ha fatto nell’ultimo periodo. I rossoneri si schiereranno con un compatto 4-4-2 con Donnarumma confermato in porta nonostante l’errore nel derby di domenica scorsa. Davanti a lui Calabria è favorito su Abate per il ruolo di terzino destro, coppia centrale formata da Musacchio e Romagnoli, Caldara non è ancora pronto, mentre a sinistra tocca Rodriguez.

La rivoluzione arriva dalla metà campo in su, Bonaventura e Biglia si posizionano in mezzo al rettangolo verde, sulle fasce scocca l’oro di Laxalt mentre dall’altra parte scalda i motori Suso. Il cambio di modulo porta anche alla scelta dell’attacco “pesante” con Higuain affiancato dal baby bomber Cutrone.

Dall’altra parte della barricata punterà forte sui suoi titolarissimi Giampaolo. Audero, uno dei portieri meno battuti d’Europa, ha convinto tutti e continua ad essere la prima scelta in porta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Milan

Non cambia anche la migliore difesa della Seria A con soli quattro gol subiti formata da destra a sinistra da Bereszynski, Tonelli, Andersen e Murru. A centrocampo Ekdal guiderà la manovra con Linetty e Praet scelti come stantuffi ai suoi fianchi. Il vero dubbio della vigilia è il trequartista: Ramirez e Saponara partono appaiati con l’ex viola che non ha ancora i novanta minuti nelle gambe e potrebbe così partire dalla panchina. Rientrato l’allarme Defrel, il francese recupera dai piccoli guiai muscolari e fa coppia con Quagliarella in attacco.

Milan-Sampdoria: Gattuso deve vincere

Milan-Sampdoria potrebbe anche essere l’ultima partita di Gattuso sulla panchina rossonera. La società sembra avergli dato almeno due occasioni di riscossa dopo i ko con Inter e Betis: dopo la Sampdoria, infatti, i rossoneri scenderanno in campo mercoledì nel recupero con il Genoa.

Il tecnico ha dichiarato a più riprese di non pensare al posto ma a come guarire il 'Diavolo Rossonero', la sua ricetta per domenica è il cambio di modulo.

Con il 4-4-2 i lombardi dovrebbero essere più compatti e meno propensi a farsi prendere in infilata, dettaglio fondamentale contro una squadra come la Sampdoria che quando riparte può fare male a chiunque. A fare la differenza in attacco dovranno però essere Higuain e Cutrone, a loro il compito di fare quei gol fondamentali per allontanare l’esonero di Ringhio. Di seguito le probabili formazioni di Milan-Sampdoria:

Milan (4-4-2) Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Biglia, Bonaventura, Laxalt; Cutrone, Higuain.

All. Gattuso.

Sampdoria (4-3-1-2) Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Ramirez; Defrel, Quagliarella.

All. Giampaolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto