Ieri sera l'Allianz Stadium è stato il palcoscenico di Juventus - Chievo Verona terminata per 3-0 a favore dei padroni di casa. Il risultato è stato negativo per i clivensi, ma Stefano Sorrentino ha portato a casa la soddisfazione di aver parato il rigore calciato da Cristiano Ronaldo. Il portiere del Chievo, intervenuto ai microfoni di RMC Sport, non ha nascosto la sua felicità personale per aver vinto il confronto con CR7, ma sarebbe stato meglio se la sua squadra avesse limitato i danni, piuttosto che la sua inutile parata. L'estremo difensore, nel corso dell'intervista, ha parlato anche dell'ex compagno Dybala, di Champions League e corsa salvezza.

Le potenzialità di Dybala e l'obiettivo Champions

Sorrentino è stato compagno di squadra di Paulo Dybala, quando entrambi militavano nel Palermo. A quei tempi "la Joya" interpretava il ruolo di falso nueve e mostrava già grande talento, adesso impiegato nel ruolo di rifinitore ha fatto un ulteriore salto di qualità: "Paulo può arrivare ad essere uno dei più forti giocatori del mondo", questo il pensiero dell'estremo difensore, felice perché l'ex compagno gli ha dato la maglia da regalare alla figlia.

L'argentino, secondo il clivense, sta onorando al meglio la 10. Il portiere gialloblu è convinto che la Juventus abbia le carte in regola per vincere la Champions League, anche se adesso la priorità per i bianconeri è chiudere il discorso scudetto per poi arrivare agli scontri diretti in Europa mentalmente sereni: "Devono archiviare il campionato prima di arrivare in fondo alla Champions".

Sorrentino sul momento del Chievo e la corsa Champions

Il Chievo Verona occupa l'ultimo posto nella classifica di A con tre punti di penalizzazione per cui la lotta salvezza appare disperata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

I clivensi hanno vissuto una prima fase della stagione travagliata, innanzitutto per i tre cambi di allenatori, per gli infortuni e per il peso della penalizzazione, ma adesso grazie a Di Carlo, il portiere non ha perso la speranza di evitare la retrocessione. Certo bisognerà conquistare più punti possibili in queste ultime 18 gare.

Tornando alle parti alte della classifica, dopo la prima giornata di ritorno, il risultato finale più incerto è la conquista del quarto posto.

L'intervistato ha concluso evidenziando che Milan, Roma e Inter, candidate principali, hanno avuto un percorso altalenante per cui ne potrebbe approfittare l'Atalanta che è stata capace di asfaltare la sua squadra con cinque gol. La "Dea" solitamente nella seconda parte della Serie A fa più punti rispetto all'andata per cui può insidiare le favorite. L'ultima battuta riguarda Gattuso, suo allenatore al Palermo, del quale pensa che è un grande perché resiste alle avversità come ha dimostrato in questo periodo, per cui gli augura di trovare più stabilità al Milan per continuare a lavorare serenamente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto