La Premier League oggi è largamente il torneo più competitivo d'Europa e lo dimostra anche il tabellone dei quarti di finale di Champions League. Su otto squadre, infatti, quattro sono inglesi. Dopo Tottenham, Manchester United e Manchester City, il Liverpool completa il trionfo di Albione passando senza colpo ferire sul campo del Bayern Monaco. La formazione bavarese resiste solo un tempo, poi cede alla distanza dinanzi ad una squadra aggressiva, compatta e capace di approfittare di ogni pecca dei campioni di Germania. Il match si chiude sul 3-1 per i reds ed il calcio tedesco esce con le ossa rotte da questi ottavi di finale: era presente con tre squadre, sono state tutte eliminate.

Mané porta avanti i reds, i bavaresi pareggiano grazie ad un'autorete

La formazione del Bayern è quella annunciata, Klopp invece schiera a centrocampo Milner con Fabinho che parte inizialmente dalla panchina. Il Bayern si rende pericoloso al 9', l'errore di Firmino al limite dell'area serve involontariamente Thiago che cerca subito la porta, ma non è preciso. Passano 2' e Lewandowski cade nell'area di rigore inglese, Orsato gli fa cenno di rialzarsi. Al 13' Klopp perde Henderson, il capitano del Liverpool aveva già accusato problemi fisici nei primissimi minuti ed alza bandiera bianca: entra Fabinho. Al 25' Firmino prova la botta da fuori area ed il pallone sibila non lontano dal palo alla sinistra di Neuer.

Lo stesso Neuer 1' dopo si rende protagonista di un errore non degno dalla sua fama: il portierone tedesco esce al limite dell'area cercando di mettere pressione a Mané, innescato da un lancio lungo e girato di spalle, ma quest'ultimo si volta, lo salta ed insacca nella porta sguarnita portando i reds in vantaggio. Dopo qualche minuto di sbandamento, il Bayern riesce a riorganizzarsi e pareggia al 39' grazie a Gnabry che scatta sul filo del fuorigioco sulla destra e la mette al centro dell'area dove Matip, nel tentativo di anticipare Lewandowski, batte il proprio portiere.

Al 45' Lewandowki si rende protagonista di una grande azione in area avversaria, il centravanti polacco si trova solo davanti ad Alisson e lo scavalca con un tocco sotto con il pallone che termina a lato: Orsato aveva però fermato il gioco per la sua posizione irregolare.

Van Dijk spiana la strada al successo del Liverpool

L'1-1 qualificherebbe ai quarti il Liverpool, il Bayern inizia la ripresa in avanti e rischia al 50' quando una ripartenza avversaria porta Salah alla conclusione di sinistro con Neuer che respinge.

Al 61' i tedeschi vanno vicinissimi al raddoppio, il tutto parte dallo scatenato Gnabry che elude Robertson e piazza in area un invitante cross rasoterra sul quale Lewandowski in scivolata non trova per un soffio la deviazione vincente. Al 69' però il Liverpool colpisce per la seconda volta: i reds conquistano un corner, sul cross dalla bandierina van Dijk svetta più in alto di tutti e costringe Neuer alla resa: 1-2. Gli inglesi continuano ad attaccare e si rendono ancora pericolosi a seguito di un angolo, la sponda di Firmino per la testa di Mané ed il pallone che finisce nuovamente in corner. Al 75' l'azione travolgente di Salah in area del Bayern potrebbe chiudere definitivamente il match, il fuoriclasse egiziano semina lo scompiglio ed i bavaresi devono ringraziare Sule che sbroglia la matassa salvando con la punta all'ultimo istante.

Il terzo gol è però nell'aria ed arriva all'84' al culmine di una spettacolare azione offensiva rifinita da Salah con un pallone delizioso in area per la testa di Mané che non lascia scampo a Neuer. Il match si chiude praticamente qui, ha vinto la squadra più forte.

Bayern-Liverpool 1-3, il tabellino

Bayern (4-2-3-1): Neuer; Rafinha, Sule, Hummels, Alaba; Javi Martinez (72' Goretzka), Thiago Alcantara; Gnabry, James Rodriguez (79' Sanches), Ribery (61' Coman); Lewandowski. All. Kovac

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, van Dijk, Robertson; Milner (87' Lallana), Wijnaldum, Henderson (13' Fabinho); Mané, Firmino (83' Origi), Salah. All. Klopp

Arbitro: Orsato (Italia)

Reti: 26' Mané (L), 39' aut. Matip (B), 69' van Dijk (L), 84' Mané.