La vigilia di Juventus-Atletico Madrid non è per nulla semplice per Allegri. La missione è quella di rimontare il 2-0 dell’andata per passare gli ottavi di Champions League e continuare la corsa verso la Coppa dalle grandi orecchie. A complicare ulteriormente il già difficile compito ci si è messa l’infermeria che ha accolto Barzagli e De Sciglio oltre a lungodegenti Khedira e Cuadrado, tutti assenti al pari di Alex Sandro squalificato.

Juventus-Atletico Madrid: Allegri pensa alla difesa a tre

In Juventus-Atletico Madridi Allegri sarà quindi costretto a cambiare. La formazione non sarà quella “tipo” e anche il modulo potrebbe variare. Alla Continassa il tecnico livornese sta provando con una certa insistenza la difesa a tre con Bonucci al centro, Chiellini a sinistra e Caceres a destra. Un terzetto niente male che unisce tecnica, fisico, velocità ed esperienza, ma comunque una forzatura visto che questo tipo di linea, rispetto al passato, si è vista pochissimo nella stagione 2018-2019.

Se davvero Allegri dovesse optare per questa soluzione a completare la formazione titolare sarebbe Cancelo a destra del centrocampo a cinque, con Bentancur o Emre Can vicino a Pjanic e Matuidi e a sinistra Bernaderschi. L’ex viola in questo caso dovrebbe essere la variabile impazzita del match con la licenza, se non addirittura l’obbligo, di infilarsi tra le linee e andare ad appoggiare la coppia d’attacco Mandzukic e Cristiano Ronaldo, i due inamovibili in qualsiasi ipotesi di formazione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

Juventus, Dybala e Pjanic a rischio per l’Atletico Madrid

Possibile però che alla fine la rivoluzione difensiva venga accantonata e che in Juventus-Atletico Madrid Allegri punti ancora sulla linea a quattro. Senza Alex Sandro, Cancelo si sposterebbe a sinistra, con Caceres a destra e Bonucci e Chiellini in mezzo. Due sono le ipotesi allo studio dalla mediana in su, la prima è il classico modulo con Pjanic regista, Matuidi alla sua sinistra e uno tra Emre Can e Bentancur a destra e poi Bernardeschi alle spalle degli attaccanti con Dybala che inizierebbe dalla panchina.

La seconda è una sistemazione in campo più offensiva con soli due centrocampisti di copertura, Matuidi e Emre Can, Pjanic in panchina, e un tridente formato da Bernardeschi, Dybala e Mandzukic, a sinistra come l’anno scorso, alle spalle di Cristiano Ronaldo. Tre possibili moduli, un’infinità di soluzioni e un undici titolare ancora tutto da scoprire, Allegri mischia le carte in vista del primo bivio stagionale: Juventus-Atletico Madrid è la notte che può cambiare l’annata bianconera.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto