La partita di ritorno tra Ajax e Real Madrid ha stravolto il pronostico della sfida. L’Ajax ha battuto la squadra spagnola con un sontuoso 1-4, in cui ha fatto emergere tutti i problemi dei Blancos. La partita sin dai primi minuti ha mostrato come la squadra olandese fosse venuta a giocarsi la partita in maniera spregiudicata, senza avere paura di subire un’imbarcata, giocando il proprio calcio offensivo senza barricarsi in difesa.

L’Ajax è una delle squadre più giovani del torneo, con una media di 23 anni, è riuscita ad abbinare giocatori giovani di ottima classe, con giocatori più esperti che stanno rivivendo una seconda giovinezza come Tadic e Blind, provenienti entrambi dalla Premier relativamente da Southampton e Manchester United.

Ajax fucina di talenti

La squadra olandese è sempre stata una fucina di talenti, sono usciti grandissimi giocatori da questa squadra come ad esempio Zlatan Ibrahimovic, Seedorf, Sneijder, Rijkaard e tantissimi altri.

Ad oggi i migliori talenti in casa olandese sono Matthijs de Ligt e Frenkie de Jong. Il primo è un difensore centrale classe '99 di ottimo talento, infatti è già ricercato dai migliori club d’Europa tra cui la Juventus ed il Barcellona. Nonostante il ragazzo abbia solo 20 anni risulta essere già il capitano della squadra olandese. Le sue caratteristiche migliori sono l’abilità in marcatura e nel gioco aereo, ma soprattutto una fisicità imponente con i suoi 188 cm.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Champions League Real Madrid

De Jong invece è un centrocampista dalle ottime qualità, è un classe '97 che può giocare sia da regista che da mezz’ala senza modificare il proprio rendimento. A gennaio 2019 è stato acquisito dal Barcellona per 75 milioni di euro, un grosso investimento che sicuramente con partite come quelle di ieri, non fa rimpiangere la cifra spesa.

I due giocatori hanno sempre dichiarato la volontà di poter continuare la loro carriera insieme, ora starà al Barcellona valutare se accontentare i due giocatori. Sicuramente se i Blaugrana dovessero prendere il difensore, aggiusterebbero la difesa per i prossimi 15 anni.

Crisi Real

Il Real Madrid nelle ultime cinque partite ne ha perse quattro, le sconfitte più dolorose sono quelle in coppa del Re con il Barcellona e quella con l’Ajax. In queste partite si è vista una squadra che non sfrutta le occasioni da gol (vedere traversa di Varane) e soprattutto al primo assalto subito prende gol. In questa squadra mancano dei leader che si assumano la responsabilità nel momento del bisogno, ma soprattutto un bomber che segni risolvendo le partite.

Quest’anno per i Blancos è un anno da dimenticare, ora tocca tirarsi su le maniche, ripartire da zero, facendo un mercato oculato prendendo giocatori e non semplici figurine.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto