Nella seconda gara del primo turno dei playoff di Serie B il Verona soffre ma alla fine vola in semifinale, dopo il 4-1 inflitto al Perugia di Nesta solamente dopo i tempi supplementari. Tra i veronesi in evidenza l'eterno Pazzini, che ancora una volta ha dimostrato tutta la sua classe, realizzando una doppietta nei minuti finali.

Gli scaligeri affronteranno il Pescara

Dopo la retrocessione del Palermo in Lega Pro sono partiti i playoff di Serie B, che hanno visto Cittadella e Verona estromettere rispettivamente Spezia e Perugia, prendendosi così la semifinale.

Pubblicità
Pubblicità

Se venerdì sera il risultato della gara Spezia-Cittadella era stato sorprendente (col successo esterno dei padovani per 2-1), lo stesso non si può dire della gara Verona-Perugia, visto e considerato che i veneti hanno rispettato i pronostici della vigilia e hanno fatto gioire il Bentegodi. Alla squadra di Aglietti bastava un pari dopo i 120 minuti per superare il turno, mentre gli ospiti guidati da Alessandro Nesta avrebbero avuto bisogno solo della vittoria.

Pubblicità

La gara è stata aperta per oltre 100 minuti e ha visto i padroni di casa portarsi avanti con bomber Di Carmine al minuto 41, una rete che non ha sconfortato gli ospiti, capaci di raggiungere il pari in dieci uomini su calcio di rigore realizzato da Vido. Il tutto nonostante l'inferiorità numerica (al 66° era stato espulso Kouan). La rete umbra ha messo in discussione una gara che sembrava ormai chiusa e che ha concesso al pubblico del Bentegodi il brivido dei supplementari, anche se alla fine la rete di Empereur e la doppietta dell'infinito Pazzini hanno spento i sogni di gloria degli umbri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Ricordiamo che Pazzini era partito dalla panchina, come spesso accaduto in questa stagione, entrando a nove minuti dal termine dei tempi regolamentari al posto di Di Carmine. Ora in semifinale c'è la sfida contro il temibile Pescara, una gara complicata per via della classifica migliore degli abruzzesi, che potrebbero accontentarsi di due pareggi per volare in finale e sognare il ritorno nella massima serie, anche se Aglietti vorrà giocarsi le proprie carte fino in fondo.

Le semifinali si giocheranno con gare di andate e ritorno

Dopo il primo turno dei playoff di Serie B che si è disputato su gara unica, ora arriva il momento delle semifinali.

Benevento-Cittadella e Verona-Pescara avranno un match di andata e uno di ritorno, rendendo più interessante e imprevedibile il verdetto finale. Sulla carta delle quattro compagini la più forte è senza dubbio il Verona, anche se non bisogna dimenticare che gli scaligeri hanno deluso durante la parte finale del campionato e, come sempre nel calcio, le gare si vincono sul campo e non grazie ai grandi nomi presenti in rosa.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto