Una partita incredibile a Salvador con un Venezuela grintoso che è riuscito a strappare un punto insperato al Brasile (0-0) ed a mantenere intatte le proprie speranze di passare la prima fase di Copa America. Non è stata una grande prova da parte degli uomini di Tite, apparsi per lunghi tratti con le idee confuse e con la platonica soddisfazione di uno sterile possesso palla. Tuttavia sono prevedibili code polemiche per quanto accaduto sul rettangolo verde, con ben due reti annullate alla squadra di casa dopo altrettanti consulti al Var. Tecnologia che, pertanto, al suo debutto in Copa America ne sta diventando la vera protagonista.

Pubblicità
Pubblicità

Occasioni per Neres e Richarlison, Venezuela pericoloso con Rondon

Le formazioni sono quelle annunciate, Tite recupera Arthur ed è davvero un'ottima notizia. In tal modo può schierare il giocatore del Barcellona in mediana accanto a Casemiro e disporre di una trequarti piuttosto versatile con Richarlison, Coutinho e Neres a supporto di Firmino, prima punta che vince ancora una volta il ballottaggio con Gabriel Jesus.

Pubblicità

Sul fronte della Vinotinto un centrocampo robusto con Moreno che fa da schermo davanti la difesa, mentre il compito di spaventare la retroguardia brasiliana spetta a Rondon, unico attaccante dello scacchiere di Rafa Dudamel. Dirige il confronto il cileno Bascunan. Come prevedibile è il Brasile a fare la partita, al 9' Dani Alves avanza sulla destra e crossa in piena area per Firmino anticipato da Villanueva e poi da Herrera che mette in corner.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A

Bella azione tutta di prima dei verdeoro al 15' con la palla arriva a Neres in area, ma l'attaccante dell'Ajax non inquadra lo specchio della porta. Ancora Brasile al 17', Herrera perde ingenuamente il pallone sulla propria trequarti a vantaggio di Richarlison che entra in area e calcia in diagonale, trovando la risposta in tuffo di Farinez che devia in calcio d'angolo. Lampo del Venezuela al 19', bravo Hernandez nella circostanza a vincere un contrasto con Filipe Luis ed a crossare in area per la testa di Rondon che anticipa Marquinhos con il pallone che sfiora il palo alla destra di Alisson.

La Vinotinto prende coraggio e si rovescia con più frequenza nella metacampo avversaria, di contro il Brasile non riesce più a far breccia in una retroguardia molto ben schierata ed orchestrata da un magnifico Osorio. Nella punizione calciata contro la barriera da distanza siderale da parte di Dani Alves alla mezz'ora si intravede un momento di frustrazione per gli uomini di Tite. Al 38' c'è un gol annullato ai brasiliani, Firmino riesce a gonfiare la rete di Farinez su assist di Dani Alves, ma l'arbitro non concede la marcatura per un chiaro fallo dell'attaccante del Liverpool su Villanueva: si riparte dunque da una punizione nella propria area battuta dalla Vinotinto. Si chiude senza ulteriori azioni degne di nota un primo tempo tutt'altro che esaltante.

Pubblicità

Var protagonista assoluto

Il Brasile si presenta con un cambio nella ripresa, Gabriel Jesus ha preso il posto di Richarlison. Al 48' proteste verdeoro per un contatto sospetto in area tra Firmino e Villanueva, l'arbitro chiama il Var che, però, dà ragione al difensore venezuelano. La selecao continua a non pungere, si leva qualche fischio dagli spalti dell'Arena Fonte Nova. Al 57' Coutinho ottiene un buon pallone che smista verso Gabriel Jesus il cui destro a giro dal limite esce fuori di poco.

Pubblicità

Un minuto dopo Tite toglie uno spento Casemiro e getta nella mischia Fernandinho. Al 60' Gabriel Jesus porta in vantaggio il Brasile, servito da Firmino che viene favorito da un rimpallo nell'area piccola, ma i difensori della Vinotinto protestano per la posizione di quest'ultimo. L'arbitro chiede per la seconda volta il consulto al Var e poi torna sulla sua decisione, annullando la rete. Si tratta della terza rete contro il Venezuela annullata in questa Copa America grazie al Var dopo le due del Perù nel match d'esordio. Il Brasile le prova tutte, al 69' Arthur cerca di pescare il jolly da fuori area con il pallone che sorvola la traversa. Tite gioca l'ultima carta al 72', fuori Neres e dentro Everton. Var ancora protagonista nel finale di partita, all'87' infatti segna Coutinho al culmine di una travolgente azione di Everton che parte da centrocampo, dribbla due avversari e serve in mezzo l'ex interista che realizza da due passi. Si richiede però l'ennesimo consulto tecnologico che porta al terzo gol annullato ai verdeoro (nuovamente per una posizione irregolare di Firmino) in questa partita assolutamente stregata ed al quarto a beneficio della Vinotinto in due gare. Alla fine viene concesso un lunghissimo recupero di 8' durante i quali il Brasile si getta in avanti a testa bassa, ma non riesce a sfondare. Con questo risultato la classifica del girone vede in testa i brasiliani con 4 punti, gli stessi del Perù che qualche ora prima aveva superato 3-1 la Bolivia. Il Venezuela a quota 2 ha ancora speranze di passare il turno, i boliviani con zero punti sono fuori dai giochi. Nella terza ed ultima giornata della prima fase sono in programma Venezuela-Bolivia e Brasile-Perù.

Brasile-Venezuela 0-0, il tabellino

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Dani Alves, Marquinhos, Thiago Silva, Filipe Luis; Arthur, Casemiro (58' Fernandinho); Richarlison (46' Gabriel Jesus), Coutinho, Neres (72' Everton); Firmino. Ct. Tite

Venezuela (4-1-4-1): Farinez; Rosales, Osorio, Villanueva, Hernandez; Moreno; Machis (76' Figuera), Herrera (68' Soteldo), Rincon, Murillo; Rondon (86' Martinez). Ct. Dudamel

Arbitro: Bascunan (Cile)

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto