Romelu Lukaku è il prescelto di Antonio Conte ed il diretto interessato, pur non sbilanciandosi sulla trattativa, non ha mai fatto mistero di avere come obiettivo prioritario per l'attacco della sua Inter proprio il centravanti belga del Manchester United. Quest'ultimo è dato in uscita dai Red Devils e nemmeno lui fa melina, facendo capire che il 'matrimonio' con il club inglese è ormai vicino alla fine.

In occasione del match delle qualificazioni europee vinto 3-0 dal Belgio sulla Scozia, dove tra l'altro ha realizzato una doppietta, Lukaku è stato intervistato da Sport Mediaset e gli stato chiesto di Antonio Conte e dell'Inter. "Conte per me è il miglior allenatore del mondo e, dunque, non può che essere un bene per l'Inter averlo in panchina. Futuro? Io ho già preso la mia decisione, non la posso comunicare adesso perché ho un contratto con il Manchester United e, dunque, non posso dire nulla per rispetto del club".

Le lodi a Conte, il suo addio al Manchester che non viene comunicato direttamente, ma lasciato intendere. Ci vuole poco, alla fine, a fare una semplice addizione e sebbene al momento si parli di rumors, Lukaku lascia trasparire una concreta possibilità che possa trasferirsi a Milano. Questo, almeno, interpretando le sue parole, poi il condizionale è d'obbligo fino a nero su bianco.

'Amo l'Italia, sarà una serie A emozionante'

A rincuorare ulteriormente i tifosi dell'Inter che sognano di vedere Lukaku in nerazzurro, ci sono altre sue dichiarazioni sempre ai microfoni di Sport Mediaset.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

"Amo l'Italia e seguo la Serie A, sono sempre stato un grande fan. Chi mi conosce bene sa che i miei sogni sono sempre stati quelli di giocare nel campionato inglese ed in quello italiano. E poi con Cristiano Ronaldo, con Ancelotti al Napoli e Sarri che andrà alla Juventus: credo sarà una Serie A bella ed emozionante". Il centravanti belga aggiunge inoltre che il suo club ed il suo agente parleranno e ribadisce "ho preso la mia decisione".

Parole che vengono ripetute ad altre emittenti nel corso delle interviste concesse in mixed zone. "Ho ancora un contratto con il Manchester United e, dunque, la decisione finale spetta a loro. Insieme al club ed al mio agente prenderemo la decisione migliore, sono sicuro che sarà un'estate molto movimentata".

I costi dell'operazione

Alcune indiscrezioni hanno ventilato nei giorni scorsi che Lukaku sarebbe disposto a ridursi l'ingaggio rispetto a quello che prende attualmente allo United, pur di trasferirsi all'Inter.

Si è parlato di un contratto al netto di 8 milioni di euro annui, comunque una cifra molto importante. Il costo dell'operazione è sicuramente molto alto, il Manchester non accetta di sedersi al tavolo per una cifra inferiore ai 70 milioni e l'Inter, dal canto suo, aveva pensato a due soluzioni: la prima è quella di ammorbidire il costo con eventuali contropartite, l'indiziato in tal senso era Perisic che nelle scorse stagioni era stato inseguito dai Red Devils, ma a quanto pare il croato non rientra più nel gradimento dei dirigenti britannici che insistono per il 'cash'.

Si è parlato anche di un prestito molto oneroso con obbligo di riscatto, ma ovviamente l'ultima parola spetta al Manchester. Conveniamo con Lukaku sul fatto che sarà un'estate movimentata.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto