Ieri sera è andato in scena l'ultimo atto della lunga telenovela de Ligt. Fabio Paratici segue ormai da mesi il biondo difensore dell'Ajax che in primavera è stato vicino a trasferirsi prima al Barcellona, poi al Paris Saint Germain. Per entrambe le società l'affare è però evaporato ed allora il ds insieme a Pavel Neved, approfittando dell'antica conoscenza con l'agente del giocatore Mino Raiola, ha allacciato i contatti fino a trovare l'accordo economico.

Se l'intesa con il diciannovenne è stata raggiunta agevolmente, quella con l'Ajax è stata tosta ed infinita. I lancieri che avevano un gentleman agreement con il classe 1999 in base al quale in questa stagione sarebbe stato ceduto, ma volevano trarre il maggior profitto da questa vendita, mentre i bianconeri cercavano, grazie ai buoni uffici di Raiola, di abbassare il prezzo. Alla fine della scorsa settimana è stata trovata la quadra con il club olandese, tanto che il centrale difensivo non è partito insieme ai compagni per il proseguo del ritiro in Austria.

L'ufficialità della conclusione dei lavori non è arrivata immediatamente e ciò aveva inizialmente generato dubbi soprattutto tra i tifosi bianconeri che in questa sessione hanno dovuto "sopportare" ben tre tormentoni (la permanenza o meno di Allegri, l'annuncio del nuovo allenatore, l'affare de Ligt).

Le cifre dell'affare

Ieri pomeriggio il ds Marc Overmars ha dichiarato che l'affare era praticamente ormai concluso, ma mancava ancora il tassello delle garanzie bancarie.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

La diffidenza degli olandesi non deve aver entusiasmato i dirigenti della Continassa, le banche però hanno fatto in fretta il loro lavoro e nella serata di ieri è arrivata la notizia della chiusura definitiva dei lavori.

Il giocatore, sfilatosi la casacca dell'Ajax, ora è pronto ad indossare quella bianconera e per far ciò stasera sbarcherà a Torino, domani sarà ospite dello JMedical per le visite di rito e giovedì potrebbe esserci la presentazione alla stampa.

In questo modo la Juventus si è assicurata il futuro della difesa per diversi anni ed ha risposto per le rime ad Inter e Napoli che per il reparto arretrato si sono accaparrati rispettivamente Diego Godin e Kostas Manolas.

L'affare graverà non poco sulle casse bianconere, dalle quali dovranno uscirà 75 milioni di euro da versare all'Ajax, oltre 10 milioni di commissione per il procuratore Raiola e uno stipendio di 12 milioni di euro bonus compresi al giocatore per cinque anni.

Sul contratto ci sara una clausola rescissoria variabile di 150 milioni di euro. Il diciannovenne in rosa troverà Chiellini e Bonucci che sapranno istruirlo al meglio sul modo di difendere all'italiana.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto