La rivoluzione della Juventus, iniziata con l'esonero di Massimiliano Allegri e l'investitura di Maurizio Sarri, tecnico agli antipodi rispetto al precedente, continua ed ora starebbe investendo il reparto offensivo. Se in un primo momento i candidati alla cessione erano stati individuati in Gonzalo Higuain, Mario Mandzukic, adesso nella lista ci sarebbero anche Moise Kean e Paulo Dybala.

Il cambio di programma

La Joya prima di partire per disputare la Copa America si era confrontato con la dirigenza ed aveva ribadito la volontà di rimanere in bianconero.

Il desiderio sembrava condiviso dalla controparte, oggi invece non ci sarebbe più la stessa unità d'intenti. Nel periodo in cui il numero 10 bianconero era in vacanza Fabio Paratici avrebbe cominciato a sondare il terreno per Romelu Lukaku, obiettivo principale dell'Inter di Antonio Conte. In un primo momento, il sondaggio era sembrato una manovra di disturbo nei confronti dei nerazzurri in modo da far lievitare il prezzo del cartellino, ma con il passare dei giorni l'operazione starebbe prendendo corpo, tanto che Paratici avrebbe incontrato l'agente Federico Pastorello per convincere il giocatore ad accettare il possibile trasferimento alla Juve, dopo che quest'ultimo si era promesso all'Inter.

L'opera del ds avrebbe dato buoni frutti perché il giocatore sarebbe propenso a trasferirsi agli ordini di Sarri.

I termini dell'affare

Il Manchester United sembrerebbe ben felice di trattare con la dirigenza della Continassa perché in cambio chiederà Dybala, oggetto del desiderio di Ole Gunnar Solskjær che avrebbe bisogno di un attaccante con le caratteristiche del bianconero per completare il reparto offensivo.

La variabile di questo affare è Dybala che potrebbe far saltare il banco, qualora dicesse no allo scambio. La triade dirigenziale che ha già comunicato la sua decisione all'argentino attualmente ancora in Patria, sarebbe ottimista sul fatto di poterlo convincere perché lo United sarebbe disposto ad offrirgli uno stipendio che con bonus compresi si allontanerebbe di poco dalla doppia cifra. La Joya atteso a Torino per il 5 agosto, dovrebbe rientrare in anticipo per il vis-à-vis con l'allenatore e soprattutto con i dirigenti.

Anche tra i nerazzurri ci sarebbe la convinzione che l'affare sia sfumato, tanto che avrebbero virato su Edison Cavani del Paris Saint Germain. Lo scambio sull'asse Torino-Manchester dovrebbe concludersi nel giro di una settimana considerato che oltremanica il mercato si chiude l'8 agosto, comunque sia i Red Devils sarebbero disposti a correre il rischio pur di accontentare il tecnico.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!