Il Calciomercato della Juventus non si ferma. Conclusa tra grandi colpi e poche uscite la finestra estiva, si inizia già a pensare al 2020. Paratici mette nel mirino altri giocatori in scadenza, elenco da cui i bianconeri hanno sempre pescato con grande profitto. Gli ultimi sono stati Ramsey e Rabiot, appena arrivati, ma la lista è lunga e comprende anche Pirlo ed Emre Can tra gli altri.

La Vecchia Signora sta verificando alcuni profili, tra cui Eriksen e Willian, ma il più “caldo” è Stefan Savic, difensore centrale dell’Atletico Madrid. Il contratto dell’ex Fiorentina scade la prossima estate e nessuna trattativa per il rinnovo sembra essere entrata nel vivo.

Calciomercato Juventus: la storia infinita Savic

Il calciomercato della Juventus e il nome di Stefan Savic si sono incrociati spesso negli ultimi mesi. Il centrale di Simeone è da sempre in cima alla lista dei dirigenti bianconeri. Forte in tutti i fondamentali e uomo di grande carisma, Paratici lo ha corteggiato a lungo durante tutta l’estate 2019 senza però riuscire a portarlo a Torino. L’ultimo tentativo è arrivato dopo l’infortunio di Chiellini. L’affondo è stato deciso e importante: 10 milioni di prestito con riscatto fissato a 40.

Una proposta “indecente” che però a Madrid hanno rifiutato.

L’ultimo assalto fallito sembra non aver placato l’interesse dei Campioni d’Italia. L’occasione è infatti ghiotta, il contratto in scadenza permette a Paratici di muoversi su più fronti. Il primo è quello di tornare all’assalto con una nuova offerta a gennaio, con una cifra minore da mettere sul tavolo vista la scadenza in arrivo. La seconda è quella di attendere febbraio e provare a strappare il “sì” del centrale per acquistarlo a parametro zero. Di sicuro con l’avanzare del tempo non sarà reale la clausola da 80 milioni di euro applicata al cartellino del giocatore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Savic-Juventus: c’è Simeone di mezzo

La possibilità di acquistare Savic in sede di calciomercato per la Juventus esiste. Lo scorrere dei mesi può favorire la “Vecchia Signora” ma attenzione a quello che succederà a Madrid. Diego Simeone non ha orecchie per il mercato e lo dimostrano le sue scelte in questo inizio di stagione. Nelle prime due apparizioni in campionato il centrale ha preso posto nella retroguardia dei colchoneros e l’ha guidata per tutti i 180 minuti.

Un segnale chiaro, Savic è un titolare inamovibile e continuerà ad esserlo fino a quando rimarrà a Madrid.

Questa fiducia potrebbe essere un ostacolo importante per Paratici. La stima di Simeone è uno dei punti su cui la dirigenza degli spagnoli punta per provare a trovare l’intesa per il rinnovo. Il problema è che nel recente passato questa leva non ha funzionato. Diego Godin, altro fedelissimo di Simeone, ha sempre giocato titolare ma alla fine ha deciso di liberarsi a zero e andare all’Inter. Vedremo se la storia si ripeterà.

Chi gli lascia il posto?

Il calciomercato della Juventus nei prossimi mesi si dovrà per forza di cose concentrare sulla difesa. Giorgio Chiellini viaggia verso i 36 anni, un sostituto va trovato e deve avere caratteristiche ben precise. Non basterà un grande giocatore, servirà anche un leader e Savic potrebbe essere un'ottima scelta. L’arrivo di De Ligt in estate è stato un colpo ad effetto per presente e futuro, ma l’olandese ha bisogno di tempo per diventare una colonna.

Così se davvero la prossima dovesse essere l’estate di Savic allora sarà sul serbo che la Vecchia Signora punterà per il dopo Chiellini.

Se invece la trattativa dovesse decollare già a gennaio, servirà almeno una cessione nel reparto di Sarri. L’indiziato numero uno continua ad essere Rugani. L’ex Empoli è stato in uscita fino all’ultimo secondo del mercato, è rimasto per far fronte all’infortunio di Chiellini e ora si giocherà le sue carte. Nei prossimi mesi potrà mettersi in mostra, ma la possibilità di mettere a bilancio una ricca plusvalenza è allettante per i bianconeri.

Con Bonucci e De Ligt punti fissi, il secondo nome sul tavolo potrebbe essere Demiral. Il 21enne dopo un ottimo precampionato non ha ancora giocato un minuto in una partita ufficiale. Sarri lo stima e gli darà ampie possibilità, starà a lui dimostrare di essere da Juventus. I prossimi quattri mesi saranno importanti per entrambi, Savic è un obiettivo reale e uno tra Rugani e Demiral, a meno di clamorosi cambi di programma, potrebbe fargli spazio.

Chi è Stefan Savic

Classe 1991, difensore roccioso e intelligente, abile a guidare la difesa e uomo di carisma. Per questo Stefan Savic è un giocatore che ha conquistato prima Simeone e poi i dirigenti della Juventus. Nato calcisticamente in Serbia, a venti anni è già titolare nel BSK Borca e viene notato dal Partizan Belgrado dove gioca venti gare in un solo anno e poi saluta. Lo chiama il Manchester City, accetta ma forse è ancora acerbo e così in Premier League gioca poco e viene considerato cedibile già l’estate successiva.

A questo punto a fiutare il colpo è la Fiorentina che lo porta in Italia e ne fa una colonna della sua difesa. Tre anni, 108 presenze, quattro gol e una crescita esponenziale. È il trampolino di lancio verso l’ultimo salto di qualità. Nel 2015 è l’Atletico Madrid a portarlo in Spagna pagandolo solo 10 milioni più il cartellino di Mario Suarez. L’affare lo fa Simeone quindi che ora se lo gode e spera di non perderlo. Se seguite il calciomercato della Juventus segnatevi questo nome: Stefan Savic sarà il prossimo tormentone.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto