Mauro Icardi per la prima volta rompe il silenzio sulla sua separazione dall'Inter e sulla nuova avventura con la maglia del Paris Saint-Germain. Il centravanti argentino ha rilasciato una lunga intervista a Canal Plus durante la quale ha toccato vari argomenti. Infatti non solo si è soffermato sul presente e sul probabile futuro ancora con la maglia della società transalpina, ma anche sulle polemiche che hanno investito la moglie-manager Wanda Nara.

Infine si è tolto il classico "sassolino dalla scarpa" quando ha ricordato che in 6 stagioni di militanza nerazzurra non è mai riuscito a conquistare un trofeo.

L'attaccante sudamericano ha aperto la sua intervista parlando della nuova esperienza parigina iniziata ufficialmente il 2 settembre quando ha firmato il contratto che ha sancito il suo trasferimento in prestito con diritto di riscatto alla squadra francese.

Senza mezzi termini, Icardi ha detto di aver scelto il Psg per riprendere a giocare con continuità. Inoltre ha lasciato intendere di voler chiudere definitivamente con il suo passato interista, affermando che quando si arriva in una nuova squadra con una "opzione di acquisto" bisogna dare il meglio di se stessi per far sì che venga esercitato il riscatto. Tuttavia soltanto la prossima estate si potrà sapere se sarà riuscito o meno a convincere il presidente Al-Khelaifi e i suoi collaboratori a versare 70 milioni di euro alla società milanese per acquisirne il tesserino.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Champions League

Spesso Mauro Icardi è stato criticato per la sua vita fuori dal campo, piuttosto che per le prestazioni fornite sul rettangolo verde di gioco. Su questo punto il nuovo bomber del Paris Saint-Germain si è detto alquanto tranquillo, perché chi lo conosce bene sa che tipo di persona è. Parlando delle polemiche che spesso hanno investito la moglie Wanda Nara, ha ricordato che ormai fa coppia fissa con lei da 7 anni e, essendo entrambi dei personaggi famosi: "So cosa implica".

Questa situazione però non lo disturba più di tanto sul lavoro, e i 150 goal segnati con la maglia dell'Inter ne sono la dimostrazione concreta. Sulla decisione di avere Wanda Nara come sua manager, l'ex capitano nerazzurro non si è detto affatto pentito, dicendo anzi che è stata la scelta migliore sia per la sua carriera che per la famiglia. Del resto lui non ha mai fatto alcuna discriminazione tra uomini e donne, poiché tratta tutti "alla stessa maniera".

'Giocare in un club come il Psg era quello che volevo'

Dopo aver parlato di presente e futuro, Mauro Icardi ha volto lo sguardo al passato, tornando sulla sua avventura all'Inter. Ebbene, in questa circostanza il 26enne di Rosario non ha disdegnato di lanciare qualche frecciatina alla sua ex squadra. Ha rivelato che il suo sogno è sempre stato quello di debuttare in Champions League e proprio con la maglia della Beneamata ci è riuscito ma, nonostante ciò: "Non abbiamo vinto niente".

Di conseguenza, ha pensato che fosse giunto il momento di fare le valigie e di trasferirsi in un "club vincente" che ha tutte le capacità di conquistare dei trofei e delle competizioni: "È ora di iniziare a vincere". Sulla scelta del Paris Saint-Germain, il numero 18 della compagine transalpina ha affermato che tra le sue ambizioni c'era proprio quella di entrare a far parte di un organico come quello allenato da Tuchel che è formato da tanti campioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto