Paulo Dybala continua ad essere al centro delle voci di Calciomercato della Juventus. L’argentino sta giocando con maggiore continuità con Maurizio Sarri ma i rumors sul suo futuro non si spengono. In Inghilterra chiamano in causa ancora una volta il Manchester United, Solskjaer stravede per la Joya e dopo i tentativi estivi è pronto ad un nuovo assalto. Il modulo provato dai bianconeri nelle ultime gare però potrebbe dare nuova linfa alla carriera dell’argentino in bianconero ed è per questo che la sua partenza sembra lontana.

Calciomercato Juventus, il Manchester United ci riprova per Dybala

L’interessamento per Paulo Dybala da parte del Manchester United ha radici antiche. In estate i Red Devils sono stati vicini al giocatore grazie ad una ricca offerta ma è stato proprio il calciatore a bloccare tutto. Ora la storia si ripete, Solskjaer lo vede perfetto nel suo 4-2-3-1 e vorrebbe riprovare ad avviare i contatti con la Juventus. La porta non è chiusa, Paratici ha sempre speso parole d’elogio per il numero 10 ma con un assegno da oltre 80 milioni tutto può tornare in bilico.

I Campioni d’Italia metterebbero a bilancio una ricca plusvalenza, Dybala era stato pagato circa 40 milioni e questo sarebbe un fattore positivo per il bilancio.

Così non è escluso, come riporta 'The Sun', che la trattativa possa tornare d’attualità a gennaio. Lo United ha bisogno di attaccanti e dopo Mandzukic, corteggiato anche in MLS, ha rimesso nel mirino Dybala. L’affare sembra abbastanza complicato e così la buona notizia per i tifosi bianconeri è che la Joya non è il solo obiettivo degli inglesi che stanno guardando con attenzione anche altri profili come Pukki, Osimhen, Wilson, Dembélé, (per il quale sarebbe pronta una maxi offerta), e il giovane Haland del Salisburgo.

Dybala e il 4-3-1-2: una nuova vita alla Juventus?

Ma cos'è che rende così difficile la trattativa tra il Manchester United e Dybala? Semplicemente la volontà del giocatore che, come rivela il 'Daily Express' nella sua edizione on line, non sarebbe intenzionato a lasciare Torino. La storia si ripete quindi, i top club cercano l’attaccante che però non ha nessuna intenzione di cambiare casacca e così spegne sul nascere ogni possibile trattativa.

Dybala ha sempre voluto giocarsi le sue carte e, stando alle ultime partite, forse ha fatto bene.

Il nuovo modulo imbastito da Maurizio Sarri potrebbe essere un vero e proprio toccasana per la Joya. Nel 4-3-1-2 potrebbe tornare infatti a giocare da seconda punta, suo ruolo preferito, avendo la possibilità di giocarsi il posto sia con Higuain che con Ronaldo. Nel 4-3-3, invece, la sfida era solo con il Pipita che, per caratteristiche, rende meglio di Dybala nel tridente.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Le prime avvisaglie di un futuro migliore si sono viste in campionato nelle ultime sfide. Il numero 10 ha giocato 90 minuti con la Spal e 80 con il Brescia, fornendo pure un assist a gara.

Resta ancora da conquistare la ribalta in Champions League in cui l’attaccante è stato schierato solo per 17 minuti contro Atletico e Bayer, ma il tempo per riconquistare anche il palcoscenico europeo non manca.

Le voci del calciomercato della Juventus su Paulo Dybala continueranno ma il nuovo modulo e una maggiore importanza nel progetto bianconero potrebbero allentarle se non addirittura spegnerle. D’altronde il numero 10 ha sempre creduto di poter essere importante e i fatti stanno iniziando a dargli ragione.

Segui la nostra pagina Facebook!