L'Inter, dopo l'eliminazione dalla Champions League, da febbraio in poi sarà impegnata in un vero e proprio tour de force fra campionato, Europa League e anche la Coppa Italia, qualora la squadra di Conte riuscisse a passare gli ottavi e i quarti previsti rispettivamente a metà e fine gennaio. Ecco perché è probabile che la società di Suning lo possa accontentare sul mercato 'regalando' rinforzi importanti sia a centrocampo che nel settore avanzato. A proposito della mediana, si è parlato molto del possibile arrivo di De Paul dall'Udinese come quello del giovane centrocampista del River Plate Cristian Ferreira, mentre nel settore avanzato l'acquisto ideale per Conte resterebbe sempre Giroud del Chelsea.

Un rinforzo però dovrebbe riguardare anche l'esterno di centrocampo, in particolar modo la fascia sinistra: serve infatti un'alternativa valida ad Asamoah in quanto Biraghi non darebbe ampie garanzie tecniche all'allenatore pugliese. Come scrive Tuttosport il primo nome per la fascia sinistra è quello del giocatore del Chelsea Marcos Alonso mentre come piano B resta sempre valida la possibilità Darmian dal Parma.

Inter vorrebbe Alonso, piano B è Darmian

Come scrive il noto giornale sportivo torinese, una delle esigenze principali per Conte è un'alternativa ad Asamoah per la fascia sinistra: piace molto Marcos Alonso, allenato dal tecnico pugliese nella sua esperienza in Inghilterra da allenatore del Chelsea.

Il giocatore potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto ed avrebbe il vantaggio di conoscere già il metodo di lavoro di Conte ma anche la Serie A, avendo giocato nella Fiorentina. Alternativa al terzino sinistro spagnolo resta sempre Matteo Darmian, esterno del Parma che può giocare su entrambe le fasce. Di certo, sarebbe più di ruolo Alonso rispetto all'esterno italiano, inoltre lo spagnolo garantirebbe maggior apporto soprattutto a livello offensivo.

Come è noto infatti Alonso ha un sinistro importante ed è molto bravo dai calci da fermo. L'eventuale arrivo di Alonso potrebbe portare ad un'eventuale partenza di Biraghi attualmente l'alternativa di Asamoah. L'ex Fiorentina è in prestito proprio dalla società toscana dopo lo scambio che ha portato il brasiliano Dalbert in estate alla corte dell'allenatore della Fiorentina Vincenzo Montella.

Come sottolineato anche da Marotta però, il mercato di gennaio sarà solo di integrazione all'attuale rosa e quindi non dovrebbero esserci clamorosi colpi di scena. Ad esempio l'eventuale arrivo di De Paul potrebbe essere sviluppato sulla base di un prestito con obbligo di riscatto.