La sconfitta contro la Lazio lascia un po' di amaro in bocca alla Juventus, considerando soprattutto il vantaggio iniziale e la possibilità di andare al raddoppio più volte. Il gol allo scadere del primo tempo e soprattutto l'espulsione subita da Cuadrado hanno evidentemente cambiato la partita, indirizzandola verso la squadra di Inzaghi. Prima del match, nella trasmissione televisiva di Rai 2 'Dribbling', ha parlato Marcello Lippi, ex tecnico bianconero e commissario tecnico della nazionale italiana campione del mondo nel 2006.

Si è soffermato sulla Lazio, sulla Juventus, in particolar modo su Cristiano Ronaldo, stemperando in qualche modo le continue voci alimentate dai media sportivi con un "nessun caso Ronaldo". Lo stesso Marcello Lippi ha ribadito che è un campione ma lo ha bacchettato dichiarando che se non accetta la sostituzione non fa un torto al tecnico che lo ha cambiato, ma al compagno di squadra che sta entrando, che ha il diritto come lui di giocare titolare o comunque di contribuire alla causa bianconera.

'La Juve è entrata a far parte del gruppo delle super favorite per la Champions'

Non è mancato poi il riferimento alla Lazio di Simone Inzaghi, considerato da Lippi "un tecnico bravo, relativamente giovane e che sta facendo molto bene" e che è bravo ad individuare i punti deboli degli avversari.

Ha confermato come la Lazio sia stata costruita bene e che abbia in rosa degli ottimi giocatori. Si è poi toccato l'argomento Champions League, ed in tal caso Lippi ha dichiarato che non bisogna programmare, né scegliere di vincere quella competizione o l'altra. "La maniera migliore per vincere è vincere", ma lo stesso ex tecnico bianconero ha ribadito di essere ottimista per la vittoria della Champions League da parte della Juventus "perché secondo me la Juventus è entrata a far parte del ristretto gruppo delle super favorite".

Lippi è l'ultimo tecnico bianconero ad avere vinto la massima competizione europea nel 1996. La speranza per i sostenitori bianconeri è che l'ex commissario tecnico della nazionale italiana sia buon profeta.

La Juve in Serie A e Champions League

Come dicevamo, la sconfitta contro la Lazio pesa sicuramente ma resta il fatto che si tratta del primo stop stagionale per i bianconeri. In settimana si chiuderà il girone di qualificazione agli ottavi di Champions League, con la Juventus già qualificata da prima.

Ci saranno molti indisponibili, ieri sera contro la Lazio si è infortunato anche Bentancur, che in quel momento era uno dei migliori in campo per la Juventus. Probabile in ogni caso un ampio turnover contro il Bayer Leverkusen in modo di far riposare i titolari in vista del match della prossima giornata di Serie A contro l'Udinese.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!