Un viaggio in aereo con destinazione Arabia Saudita potrebbe cambiare i piani dell'Inter relativi al mercato di gennaio. Da tempo i nerazzurri si sono messi sulle tracce di Arturo Vidal, considerato da Antonio Conte l'uomo giusto per puntellare ulteriormente il centrocampo di qualità e quantità. La strada che porta al 32enne cileno, però, in queste ore si starebbe decisamente complicando per la società milanese. Infatti, pare che durante il volo diretto verso la penisola arabica (dove quest'anno si terrà la nuova Supercoppa di Spagna) il presidente del Barcellona e i senatori dello spogliatoio abbiano chiesto esplicitamente al centrocampista sudamericano di non lasciare la squadra in queste settimane.

Il programma Tu diràs di RAC1 (citato da Mundo Deportivo) ha riportato che martedì 7 gennaio, mentre viaggiava insieme al resto della squadra catalana, Arturo Vidal avrebbe ricevuto diversi attestati di stima da parte di alcuni dei calciatori più importanti della compagine allenata da Ernesto Valverde. In particolare, sarebbero stati Messi, Jordi Alba e Luis Suarez a dire all'ex Juventus di rivedere le sue intenzioni, poiché avrebbero bisogno della sua presenza dentro e fuori dal campo anche come uomo-spogliatoio.

Successivamente, il centrocampista 32enne sarebbe stato avvicinato dal presidente del Barcellona, Bartomeu, il quale avrebbe ribadito la fiducia che la società nutre nei suoi confronti, invitandolo a riflettere sulle proprie posizioni e in particolar modo sulla volontà del club di non lasciarlo partire così facilmente. Questi colloqui avrebbero già ottenuto l'effetto di instillare il seme del dubbio nella mente di Vidal, il quale adesso sarebbe più propenso a non fare le valige destinazione Milano interista, sentendosi nuovamente parte del progetto blaugrana.

L'Inter starebbe continuando a monitorare la situazione, ma di certo non potrà fermarsi alla prima offerta (che peraltro sarebbe già stata respinta) di 12 milioni di euro per acquistare il nazionale cileno. Inoltre, per non farsi trovare impreparata in caso di fallimento dell'assalto a Vidal, la società milanese starebbe già valutando Nandez (Cagliari) ed Eriksen (Tottenham) come alternative.

L'Inter potrebbe piombare su Nandez o anticipare l'acquisto di Eriksen

L'opera di convincimento del Barcellona nei confronti di Arturo Vidal starebbe spingendo l'Inter ad accelerare su altri fronti per far sì che entro la fine della sessione invernale del Calciomercato possa arrivare un nuovo rinforzo a centrocampo richiesto da Antonio Conte. Per il momento, le principali alternative al mediano cileno sarebbero due: Nahitan Nandez del Cagliari e Christian Eriksen del Tottenham.

I dirigenti nerazzurri ritengono che per caratteristiche Nandez si avvicini molto di più a Vidal. In questo caso, se davvero l'amministratore delegato Beppe Marotta volesse provare ad affondare il colpo, potrebbe trovare un accordo con il Cagliari, inserendo nell'eventuale trattativa il nome di Nainggolan, tornato in Sardegna quest'anno in prestito proprio dalla compagine lombarda.

In questa circostanza, l'intesa potrebbe comprendere l'acquisizione definitiva del belga da parte dei rossoblu in cambio di uno sconto sul costo del cartellino del 24enne uruguaiano.

Eriksen è indubbiamente il grande obiettivo a parametro zero per la prossima estate. Tuttavia, se il club di Zhang dovesse vedersi impossibilitato a mettere le mani su Arturo Vidal, potrebbe anche decidere di anticipare tempi e concorrenza per il talento danese. Infatti si cercherebbe di strappare fin da gennaio il centrocampista 27enne al Tottenham, versando una somma che si aggirerebbe intorno ai 20 milioni di euro.

La società inglese, dal canto suo, potrebbe anche accettare questa soluzione, poiché riuscirebbe ad ottenere un profitto lasciando andar via un giocatore destinato a salutare Londra a luglio a costo zero.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!