La sfuriata nei confronti dell'arbitro con tanto di espulsione potrebbe costare caro a Lautaro Martinez. L'attaccante argentino nerazzurro infatti starebbe per ricevere una pesante multa da parte della società per violazione del regolamento interno che non ammette comportamenti di questo tipo da un loro tesserato. Ma rischiano anche il terzo portiere Tommaso Berni (anche lui espulso per aver applaudito ironicamente nei confronti del direttore di gara) e Ranocchia, reo di aver sputato davanti ai piedi del quarto uomo con fare alquanto minaccioso.

Succede tutto al 93' di Inter-Cagliari

Cerchiamo di andare con ordine e ricostruire la vicenda. Siamo al minuto 93' di Inter-Cagliari che è ferma sul punteggio di 1-1. Già da qualche minuto l'ambiente, sia in campo che sugli spalti, è molto nervoso per via di alcune decisioni prese dal direttore di gara Manganiello, che ha arbitrato con un metro di giudizio molto all'inglese, fischiando pochissimo i contatti di gioco.

Dopo un rinvio lungo di Handanovic, Lautaro salta nel cerchio di centrocampo ma, nel tentativo di stoppare la palla, viene tirato giù da un difensore del Cagliari e cade a terra.

Per Manganiello è un normale contrasto di gioco e lascia proseguire. A quel punto l'argentino va su tutte le furie e si avvicina al direttore di gara urlando. Manganiello lo ammonisce ma quando vede il comportamento reiterato dell'argentino tira fuori il secondo giallo e lo manda sotto la doccia anzitempo. A quel punto San Siro diventa una bolgia, Conte scuote la testa in disaccordo, Ranocchia corre a protestare con il quarto uomo.

Dopo 1 minuto Manganiello fischia la fine della gara e viene accerchiato dai giocatori nerazzurri furiosi con Oriali che cerca di fare da paciere e di portare via i più accaldati, inutilmente. Il tutto proseguirà fin nel tunnel verso gli spogliatoi.

Si attende la decisione del giudice sportivo su Lautaro

Ora si attende la decisione del giudice sportivo alla luce anche di ciò che il signor Manganiello ha scritto nel referto di gara.

Lautaro Martinez, oltre a saltare la sfida di Udine in programma domenica prossima, rischia seriamente di saltare anche il derby contro il Milan del 9 febbraio se non anche la sfida contro la Lazio della domenica successiva. Ma oltre ai verdetti del campo per Lautaro sarebbe in arrivo anche una multa della società per il suo comportamento. L'argentino, qualche ora dopo la fine della partita, si è scusato con tutti i tifosi e con la società attraverso un post sui social, chiedendo perdono per il comportamento tenuto in campo, a dimostrazione di come la sua giovane età a volte lo faccia agire d'istinto, portandolo a non controllarsi in alcune occasioni.

Un lato del suo carattere che deve ancora migliorare.

Calciomercato: è sbarcato Eriksen

Intanto oggi è una giornata importante per il mercato: è sbarcato infatti a Milano Christian Eriksen. Il danese, dopo le visite mediche di idoneità sportiva, si è concesso per la prima volta ai tifosi, affacciandosi dal palazzo del Coni. Poi per lui visita in sede per le firme sul contratto fino al 2024 a circa 10 milioni a stagione. Per lui probabile esordio domenica a Udine.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!