Christian Eriksen sarà un nuovo giocatore dell'Inter. Nella mattinata di oggi, lunedì 27 gennaio, il centrocampista danese è atterrato a Milano. Nelle prossime ore effettuerà le visite mediche di rito e firmerà il suo nuovo contratto che lo legherà all'Inter. Un colpo di mercato molto importante per la squadra allenata da Antonio Conte, che nelle ultime settimane ha visto una flessione nei risultati che hanno permesso alla Juventus di andare in fuga.

Eriksen pomeriggio nella sede dell'Inter per firmare

Christian Eriksen è arrivato con un volo privato verso le 10:00 di oggi, 27 gennaio, all'aeroporto di Linate. Le prossime tappe sono la clinica Humanitas e la sede del CONI, dove effettuerà le visite mediche di rito e di idoneità. Nel pomeriggio il danese è atteso prima in sede per firmare e poi potrebbe anche andare per la prima volta ad Appiano ad incontrare per la prima volta i compagni, lo staff tecnico e l'allenatore Antonio Conte. Arrivano intanto maggiori dettagli anche per quanto riguarda l'aspetto economico; l'intesa tra i club è stata trovata sulla cifra di venti milioni, cifra da sempre richiesta dal club londinese e che l'Inter ha scelto di soddisfare per evitare di perdere il giocatore.

Ma nell'accordo tra i club ci sono anche altri dettagli, come il ricavato integrale di una amichevole tra i due club e la percentuale del 5% come contributo di solidarietà. Il contratto che legherà il giocatore ai nerazzurri durerà fino al 30 giugno del 2024; la base economica è fissata a 7,5 milioni all'anno più bonus. Ad avvantaggiare l'Inter è però il decreto crescita, che permetterà al club di avere una spesa lorda vantaggiosa (fissata intorno agli 11 milioni).

L'obiettivo dei nerazzurri è averlo a disposizione già contro l'Udinese.

Christian Eriksen, un centrocampista da 76 reti per Antonio Conte

Il livello del giocatore è senza dubbio altissimo. Classe 1992, Eriksen esordì con l'Ajax nel 2010. In tre anni in Olanda, il calciatore ha raccolto 113 presenze con 25 gol. Il salto di qualità per la sua carriera arrivò nella stagione 2013-2014, quando il Tottenham decise di puntare su di lui.

Sei stagioni e mezzo nella squadra inglese per lui, dove ha raccolto ben 226 presenze e 51 gol. Nella totalità della sua carriera può vantare, dunque, ben 76 reti: un bottino niente male, se si pensa che il suo ruolo è quello di centrocampista. Ampio anche il bagaglio di esperienze: oltre ad aver partecipato a innumerevoli competizioni europee per club (in particolare Europa League e Champion's League), Eriksen ha anche giocato con la maglia della sua nazionale in due mondiali (2010 e 2018) e in un europeo (2012). Anche a livello tecnico è un giocatore importantissimo: può essere schierato sia da trequartista che da mezzala o addirittura esterno di centrocampo.

Antonio Conte può dunque gioire: è in arrivo molta qualità abbinata a duttilità tattica.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!