Proprio nella giornata di martedì 14 gennaio si sono disputate alcune partite degli ottavi di finale di Coppa Italia. Oltre alla vittoria del Napoli contro il Perugia per 2 a 0 e quella della Lazio sulla Cremonese per 4 a 0, spicca anche il successo dell'Inter contro il Cagliari per 4 a 1. Mattatore del match Lukaku, autore di una doppietta mentre non è passata inosservata la presenza nella squadra sarda dell'ex centrocampista dell'Inter Radja Nainggolan. Il belga ha lasciato un bellissimo ricordo a San Siro in quanto ha contribuito la scorsa stagione con le sue prestazioni alla qualificazione in Champions League.

Nel post partita il belga si è soffermato sulla prestazione della sua squadra, che in questo momento sta passando un momento difficile a livello di prestazioni, anche se ha disputato un girone d'andata importante arrivando al sesto posto. Oltre a soffermarsi sul suo Cagliari, il centrocampista ha parlato anche dell'Inter, ribadendo di essere rimasto molto legato allo spogliatoio e confermando di avere apprezzato gli applausi che San Siro gli ha tributato.

Ha poi sottolineato che spera che in questa stagione a vincere in Serie A sia proprio l'Inter, anche perché batterebbe la 'rivale' sportiva per eccellenza del giocatore belga, ovvero la Juventus.

'Se vince l'Inter (in Serie A) non lo fa la Juve, quindi sono contento'

Non ha usato giri di parole Radja Nainggolan in riferimento alla vittoria dello scudetto, con Juventus ed Inter principali candidate alla conquista del campionato.

Il centrocampista ha ribadito che tifa sempre i suoi ex compagni e quindi "Se vince l'Inter (in Serie A) non lo fa la Juve, quindi sono contento". Un'ulteriore frecciatina alla Juventus, con i sostenitori bianconeri che lo avevano 'beccato' non poco all'Allianz Stadium nel recente match di Serie A fra Juventus e Cagliari finito 4 a 0 per la squadra di Maurizio Sarri. Si è poi soffermato sulle prestazioni e i risultati del Cagliari degli ultimi tempi, dichiarando che "stiamo facendo un ottimo campionato con il Cagliari, prima o poi questo momento di difficoltà doveva arrivare.

Se ne usciamo il prima possibile e riprendiamo il percorso fatto prima delle quattro sconfitte possiamo dire la nostra".

Nainggolan sul trasferimento al Cagliari

Non è mancato poi il riferimento al mercato al suo discusso trasferimento al Cagliari in prestito. Il centrocampista belga ha dichiarato che è stata una scelta della società interista e che non ha di certo problemi con il tecnico dell'Inter Antonio Conte. Ha infatti confermato di stimare molto il tecnico pugliese in quanto dice le cose in faccia. In merito al suo passaggio al Cagliari in prestito per una stagione, ha poi sottolineato che "Quando fai prestiti di un anno non puoi decidere di ritornare in un giorno.

Io sto bene, mi sento bene, poi si vedrà. Io sono concentrato sul Cagliari".

Non ha quindi chiuso del tutto la porta all'Inter Nainggolan, che evidentemente è ancora di proprietà dell'Inter. Bisognerà vedere se la società sarda deciderà di riscattare il giocatore, che ha una valutazione di circa 20 milioni di euro ma anche un ingaggio pesante.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!