Non ci sono dubbi sul fatto che Roma-Juve sia il big match della diciannovesima giornata di Serie A. La formazione giallorossa domenica 12 gennaio andrà a caccia di una vittoria che sarebbe importantissima sia per il morale che per la classifica. L'ultimo ko casalingo rimediato a sorpresa contro il Torino ha infatti un po' complicato la corsa di Dzeko e compagni verso un piazzamento in zona Champions League. E un'altra sconfitta casalinga sarebbe senz'altro dura da digerire. La Juventus però non a caso comanda la classifica, è una squadra molto compatta, con una rosa ampia e di grande qualità.

In questa settimana Paulo Fonseca sta valutando le condizioni di alcuni giocatori che hanno rimediato degli acciacchi durante l'ultimo match. Facciamo il punto della situazione sull'undici che dovrebbe mandare in campo l'allenatore portoghese.

Kolarov e Dzeko intoccabili nella formazione titolare

Sono pochi in realtà i dubbi che deve risolvere l'allenatore portoghese, che ha ormai trovato il giusto assetto della sua squadra. Cristante è sulla via del recupero ma non sarà comunque della partita, seppur potrebbe essere convocato.

Mkhitaryan è ko per un infortunio muscolare, Zaniolo alla fine dovrebbe stringere i denti ed essere della sfida. Kluivert è un punto interrogativo, ma la sua presenza è davvero in forte dubbio e in ogni caso difficilmente l'olandese potrebbe far parte dell'undici titolare.

In porta ci sarà Pau Lopez. Lo spagnolo finora è stato protagonista di un campionato decisamente positivo e riesce a infondere grande sicurezza in tutta la difesa.

A sinistra il perno sarà Kolarov, fresco di rinnovo contrattuale, mentre al centro della difesa Smalling farà coppia con Mancini. L'inglese finora ha sempre giocato su alti livelli. A destra il ballottaggio sarà tra Florenzi e Spinazzola. Il capitano ha ritrovato posto da titolare nelle ultime settimane, ma la concorrenza è davvero agguerrita in quel ruolo. Florenzi comunque pare essere favorito anche questa volta per giocare dall'inizio.

A centrocampo la coppia formata da Veretout e Diawara, chiamata ad un gran lavoro sia in fase di contenimento che in quello di costruzione. Quindi il punto fermo in avanti Edin Dzeko, altro giocatore del quale difficilmente Fonseca fa a meno, sia per le sue qualità di bomber che per quelle di playmaker offensivo. Nella probabile formazione di Roma-Juve gli ultimi dubbi sono sulla trequarti. Pellegrini giocherà subito a ridosso dell'unica punta, a destra come detto dovrebbe esserci Zaniolo (altrimenti pronto Under). A sinistra, visto l'infortunio di Mkhitaryan e il dubbio Kluivert, ci sarà ancora spazio per Perotti.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!