L'ultimo weekend calcistico è stato evidentemente condizionato dal coronavirus: le uniche squadre di vertice che hanno potuto giocare i loro match sono Juventus e Lazio, che hanno battuto rispettivamente Spal e Genoa. L'Inter invece, a causa della decisione della Regione Lombardia di vietare ogni manifestazione sportiva per evitare rischio contagi, non ha disputato il suo match contro la Sampdoria a San Siro. Juventus e Lazio hanno quindi consolidato il primo ed il secondo posto, con i bianconeri che sono stati trascinati dal solito Cristiano Ronaldo.

Dopo essersi riposato nel match di campionato contro il Brescia, il portoghese ha segnato il gol del 1 a 0 della Juventus ribadendo in porta un bellissimo assist di Cuadrado, realizzando l'ennesimo gol della stagione in Serie A (21 gol in 21 partite) e timbrando il cartellino in undici partite consecutive. Un record importante per Cristiano Ronaldo, 'agevolato' però dal fatto di essersi riposato nel match di campionato della scorsa giornata contro il Brescia: questo elemento è stato rimarcato dall'ex punta argentina di Fiorentina e Roma Gabriel Omar Batistuta.

'Complimenti a CR7 per il record, solo che riposando mi sembra più facile'

Proprio Batistuta, su Twitter, ha scritto (in spagnolo) "Complimenti a Cristiano per il record, solo che riposando mi sembra più facile". Un evidente riferimento al fatto che il portoghese si sia riposato nella scorsa giornata contro il Brescia, facilitando quindi il suo attuale record. Come detto, con il gol realizzato contro la Spal (segna da 11 partite consecutive) Cristiano Ronaldo ha eguagliato il record di Batistuta e Quagliarella.

L'argentino, a differenza del portoghese e dell'italiano, ha però timbrato il cartellino in maniera consecutiva, mentre sia Quagliarella che Ronaldo si sono 'riposati' una giornata prima di riprendere a segnare. Una frecciatina evidente quella dell'argentino, che ha stemperato il tweet con tre emoji rappresentanti una risata.

La stagione di Cristiano Ronaldo

Evidente però l'impatto decisivo di Cristiano Ronaldo in questa stagione, che con Maurizio Sarri sembra sia ritornato ai livelli di quelli di quando giocava con il Real Madrid.

Difficile comunque che il portoghese possa superare i 50 gol stagionali con la maglia della Juventus, considerato che attualmente ha all'attivo 25 gol fra Serie A, Coppa Italia e Champions League, anche se, mancando tredici giornate alla fine del campionato e con la possibilità di proseguire il cammino nelle due coppe, l'attaccante potrà di certo incrementare il suo bottino di reti in maniera considerevole. I sostenitori bianconeri sperano che Cristiano Ronaldo possa diventare ancora più decisivo per raggiungere gli obiettivi stagionali.

Segui la nostra pagina Facebook!