Il mondo del calcio sta cercando di aiutare il popolo italiano con donazioni dirette da parte delle società e dei singoli giocatori ma anche attraverso raccolte fondi per contrastare l'emergenza coronavisur. Una delle società impegnate da questo punto di vista è la Juventus. Nelle ultime ore tanti giocatori bianconeri si sono uniti all'appello, fra questi anche l'argentino Gonzalo Higuain. L'argentino però è finito agli onori della cronaca perché ha deciso di tornare in Argentina nonostante ci fosse l'obbligo imposto dal Governo italiano di rimanere il più possibile in casa per evitare il rischio contagio.

Juventus, il 'caso' Higuain

Come riportano gran parte dei media sportivi, Higuain ha preso un volo privato con numerosi scali pur di tornare in Sudamerica. Non sono mancate polemiche a riguardo: alcuni lo hanno criticato perché è sembrato volesse scappare dall'emergenza Covid-19. Poi però è arrivata la conferma che la Juventus ha autorizzato il suo ritorno per motivi di salute. Il giocatore infatti è volato in Argentina per visitare sua mamma che è malata. Dopo aver mostrato il certificato medico che attestava la negatività al coronavirus, il giocatore argentino ha potuto prendere il suo volo privato.

Per poter tornare in Argentina il giocatore ha dovuto fare diversi scali, passando per la Francia e la Spagna, prima di atterrare in Sudamerica. Higuain non è il solo che è tornato dalla sua famiglia in questi giorni di quarantena in Italia. Cristiano Ronaldo ad esempio, appena dopo il derby d'Italia Juventus-Inter, è tornato a Madeira mentre, di recente, sia Pjanic che Khedira hanno raggiunto le rispettive famiglie.

La Juventus e la raccolta fondi per gli ospedali di Torino e del Piemonte

Un messaggio toccante quello inoltrato dai tanti giocatori bianconeri per sensibilizzare alla raccolta fondi per gli ospedali piemontesi. Attualmente non si conosce il quantitativo di soldi raccolti dalla società bianconera. Una settimana fa, dopo i 300 mila versati dalla Juventus, si sono aggiunti in poche ore altri 30 mila euro.

Gli utenti hanno quindi risposto in maniera immediata all'appello e si attende di conoscere a breve quanto si sia riusciti a raccogliere. Ovviamente la Juventus non è l'unica ad aver avviato iniziative di beneficenza. Anche Inter, Milan e Roma hanno contribuito sia come singoli giocatori che a livello societario. Restando in tema Juventus, da sottolineare la donazione importante effettuata da Leonardo Bonucci e la sua famiglia all'ospedale "Città della Salute" di Torino. Un totale di 120 mila euro, utilizzati per l'acquisto di due ecografi portatili per la terapia intensiva e ben 50 mascherine a filtro d'aria.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!