Il Milan sta vivendo una situazione abbastanza complessa, con la squadra che probabilmente non riuscirà a raggiungere l'obiettivo di inizio stagione, cioè la partecipazione alla prossima Champions League. Visioni diverse all'interno della dirigenza rossonera non hanno certamente migliorato la situazione, anzi. L'idea di Gazidis riguardo la politica salariale rossonera 'coccia' sicuramente con quella di Boban, che avrebbe voluto al Milan qualche giocatore d'esperienza in più.

Milan, scontro Boban-Gazidis

Le parole di Zvonimir Boban di ieri hanno inevitabilmente lasciato il segno, poiché il dirigente croato ha fatto alcune osservazioni molto esplicite sulla proprietà del Milan e sul CEO Ivan Gazidis.

E come riportato da 'Milannews.it', l'esperienza di Boban nella dirigenza rossonera è probabilmente ai titoli di coda. Al momento, infatti, non sembra esserci molto spazio per ricomporre la frattura. Qualche giorno fa proprio il croato ha chiesto chiarezza alla società, essendo molto insoddisfatto delle voci sui contatti con Ragnick. L'ex giocatore rossonero non ha apprezzato il fatto che coloro che lavorano nell'area tecnica (lui, Maldini e Massara) siano stati tenuti all'oscuro di tutto. Un "divorzio" alla fine della stagione sembra essere la soluzione più probabile, non essendoci più alcuna fiducia reciproca. L'opzione che sembrerebbe prendere sempre più piede sembra un doppio addio di Maldini e Boban, poiché difficilmente l'ex capitano rossonero resterebbe al Milan in caso di addio del croato.

Un chiarimento tra Gazidis e Boban è meno probabile, poiché è complicato pensare oggi alla rimozione del CEO, che ha un contratto molto importante con il club rossonero.

Milan in mano a Gazidis: occhi su Capello

La crisi all'interno della dirigenza del Milan porterà quasi sicuramente alla soluzione drastica ipotizzata in precedenza.

La decisione dovrebbe essere presa da Elliott Management con l'approvazione di Ivan Gazidis, l'attuale CEO rossonero che gode della stima della proprietà americana. Secondo quanto riportato da 'MilanLive.it', Gazidis incontrerà Boban e Maldini per fare il punto della situazione e capire se ci sarà spazio per la riconciliazione, anche se al momento sembra difficile per i tre continuare la propria carriera nel club rossonero.

In caso di una rottura finale, Gazidis probabilmente farebbe una mossa decisiva nominando Ralf Ragnick ​​nuovo allenatore e direttore sportivo del club. Ma si parla anche di un'altra figura. L'idea di Gazidis, riportata dal Corriere dello Sport, sarebbe di rimettere in gioco Fabio Capello. L'ex manager rossonero sarebbe l'uomo giusto per fungere da collegamento tra la squadra, il settore tecnico e la dirigenza.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!