Il Barcellona non si arrende e continua a valutare tutte le soluzioni possibili per vincere le resistenze dell'Inter e vestire finalmente di blaugrana Lautaro Martinez. Secondo Mundo Deportivo, la nuova proposta fatta alla società nerazzurra sarebbe di 70 milioni di euro cash più il cartellino del difensore Junior Firpo. Dunque, un altro tentativo per evitare di pagare per intero la clausola rescissoria di 111 milioni che il club del Gruppo Suning vuole incassare per lasciar partire l'attaccante argentino.

In questo tira e molla in salsa italo-spagnola, ovviamente ognuno cerca di tutelare i propri interessi.

Da un lato il Barcellona ha l'esigenza di trovare un sostituto che sia all'altezza di Luis Suarez che, ormai 33enne, si avvia a chiudere la sua esperienza in Catalogna. I vertici della società del presidente Bartomeu ritengono che Lautaro possa essere l'uomo giusto, ma non vorrebbero versare per intero l'importo di 111 milioni come prevede la postilla del contratto tra il centravanti sudamericano e l'Inter, valida fino al 15 luglio. Da Milano invece hanno la ferma intenzione di non concedere sconti e nemmeno di accettare contropartite tecniche per abbassare la suddetta cifra.

Forte di un accordo già raggiunto con il calciatore (si parla di un ingaggio di circa 10-12 milioni all'anno) il Barça starebbe insistendo nel proporre giocatori ai dirigenti della Beneamata, nella speranza di trovare la pedina di scambio in grado di far vacillare il muro interista.

E in queste ore ci avrebbero riprovato con 70 milioni di euro e il trasferimento a Milano dell'esterno 23enne Junior Firpo, il cui profilo farebbe gola ad Antonio Conte.

Inter: la valutazione da 41 milioni di Junior Firpo sarebbe troppo alta

L'impressione è che da Viale della Liberazione stia per arrivare un altro no all'offerta del Barcellona.

A conti fatti, il sodalizio catalano avrebbe valutato Junior Firpo (la contropartita tecnica proposta in queste ore) 41 milioni di euro. Questi, uniti ai 70 milioni in denaro, arriverebbero alla cifra di 111 milioni della clausola rescissoria da riconoscere all'Inter per salutare Lautaro Martinez.

La società milanese però non sarebbe convinta di quella che sembra una sorta di valutazione "gonfiata" di Junior Firpo.

Infatti i dirigenti nerazzurri pare siano più propensi a considerare intorno ai 20 milioni il prezzo del cartellino dell'esterno dominicano naturalizzato spagnolo, e di conseguenza potrebbero replicare chiedendo di alzare la somma cash a 90 milioni.

Il terzino blaugrana non dispiacerebbe al tecnico interista Antonio Conte che lo vedrebbe particolarmente adatto per il suo 3-5-2. L'esterno è molto abile nello svariare e nel destreggiarsi con personalità sulla fascia sinistra. D'altronde proprio con queste caratteristiche si è messo in mostra ai tempi del Betis, con il Barcellona che nell'agosto dello scorso anno ha deciso di scommettere su di lui come alternativa a Jordi Alba, versando nelle casse del club del presidente Angelo Haro Garcia 18 milioni più 12 di bonus.

Junior Firpo però non si è ambientato al meglio al Camp Nou e così adesso sarebbe finito nella lista dei giocatori cedibili durante la prossima finestra di mercato.

Dunque Conte potrebbe sfruttarne al meglio le doti tecniche, permettendogli di diventare il "padrone" della corsia di sinistra, considerando anche che l'attuale titolare, Ashley Young, il 9 luglio compirà 35 anni. Tutto ciò a patto che, nelle intenzioni dell'Inter, non venga valutato 41 milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!