L'Inter sarà una delle protagoniste della prossima sessione di Calciomercato. Uno dei principali sarà rinforzare le fasce, uno dei reparti che ha mostrato maggiori carenze in questa stagione. La fascia destra è stata sistemata con l'arrivo di Achraf Hakimi, acquistato dal Real Madrid per 40 milioni di euro più cinque milioni di bonus, firmando un contratto quinquennale a 5 milioni di euro a stagione. Resta da rinforzare la fascia sinistra, visto che Biraghi molto probabilmente non sarà riscattato dalla Fiorentina. Il nome che sarebbe finito in cima alla lista di Ausilio e Marotta è quello di Robin Gosens, autore di una stagione esaltante sia in Italia che in Europa, in Champions League.

L'Inter vuole Gosens

Il diktat del tecnico dell'Inter, Antonio Conte, sul mercato sarebbe quello di rinforzare le fasce.

Sistemata la fascia destra con l'acquisto di Achraf Hakimi, ufficializzato qualche giorno fa, ora gli sforzi si concentreranno sull'out sinistro. Sono tanti i nomi che sono stati accostati al club nerazzurro nelle scorse settimane. Quello che, però, sembrerebbe piacere maggiormente all'allenatore e ai due principali dirigenti, Piero Ausilio e Giuseppe Marotta, sarebbe quello di Robin Gosens.

L'esterno tedesco è esploso definitivamente con la maglia dell'Atalanta, risultando varie volte decisivo, sia in campionato che in Champions League. In Serie A il giocatore ha segnato praticamente come un attaccante, avendo messo a segno nove reti in ventisei presenze, collezionando anche sei assist.

Un gol messo a segno anche in Champions League nelle sette partite disputate. Il classe 1994 non è ritenuto incedibile dal club bergamasco anche in virtù della sua situazione contrattuale, avendo un contratto in scadenza a giugno 2022. Restare a Bergamo senza rinnovo, infatti, potrebbe influire sulla sua valutazione.

La possibile richiesta dell'Atalanta

Atalanta e Inter avrebbero avviato i dialoghi per discutere del futuro di Robin Gosens. Come detto, la Dea non lo reputa incedibile e i rapporti con il club meneghino sono ottimi. Questo potrebbe anche facilitare l'eventuale fumata bianca, ma c'è da trovare l'intesa sulla valutazione.

Percassi, infatti, sarebbe pronto a chiedere tra i 30 e i 35 milioni di euro per il cartellino dell'esterno tedesco. L'Inter, dal suo canto, potrebbe arrivare ad assecondare le richieste della dirigenza bergamasca, ma solo attraverso l'inserimento di una contropartita tecnica. Un nome che piacerebbe molto a Gasperini è quello di Sebastiano Esposito, che sta avendo difficoltà nel rinnovare il contratto in scadenza a giugno 2022 e valutato dieci milioni di euro. A Bergamo il giovane attaccante dell'Inter potrebbe esplodere definitivamente, potendo giocare con maggiore continuità e con meno pressioni.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!