Una delle grane che la Juventus deve risolvere durante questo calciomercato estivo è la situazione contrattuale di Sami Khedira. Il tedesco non rientra più nei piani tecnici, complice gli infortuni. Il giornalista Tony Damascelli su Tuttosport ha esaminato le statistiche del giocatore. Nelle ultime due stagioni il centrocampista ha collezionato 35 presenze totali con appena 2 gol all'attivo. I giorni di stop per il classe 1987 sono stati 341. Dati che hanno portato la Juventus a proporre al giocatore una rescissione consensuale, anche considerando la nuova strategia societaria sul monte ingaggi.

La Juventus ha deciso di attuare infatti una diminuzione degli stipendi partendo dalle cessioni dei giocatori over 30. Non sono un caso la partenza di Blaise Matuidi e la rescissione consensuale di Gonzalo Higuain. Entrambi giocheranno insieme all'Inter Miami di David Beckham. Attualmente però Khedira, a differenza della punta argentina, non sembra accettare la rescissione consensuale se non percependo l'intero stipendio che deve ricevere fino a giugno 2021. E questo fatto non va giù a Damascelli.

Tony Damascelli critica Khedira per le richieste sull'indennizzo

Il giornalista sportivo Tony Damascelli si è scagliato contro Khedira per l'atteggiamento avuto dal centrocampista tedesco nei confronti della Juventus. La proposta di rescissione consensuale non sarebbe stata accettata dal giocatore, convinto di poter dare ancora qualcosa alla causa bianconera.

I dati però confermano come negli ultimi anni il giocatore sia stato spesso infortunato. Il tedesco si libererebbe dalla Juventus solo dietro il pagamento dello stipendio rimanente che deve ricevere da contratto con la società bianconera. Fra il salario congelato durante il lockdown e quello dell'anno rimanente, il giocatore vorrebbe come indennizzo 6,5 milioni di euro.

La Juventus non sarebbe disposta a soddisfare le richieste del classe 1987.

Khedira come Mandzkukic, Dybala ed Higuain

Tony Damascelli nell'articolo ha poi dichiarato: "Khedira Sami approfitta del contratto come prima di lui seppero fare Mandzukic, lo stesso Dybala ed infine Higuain". A tal proposito l'argentino classe 1987 ha ricevuto come buonuscita circa quattro milioni di euro, in attesa di firmare il nuovo contratto con l'Inter Miami.

Infine il giornalista ha gettato ulteriore benzina sul fuoco dichiarando: "Trattasi di calciatori che rifuggono lo specchio, che evitano di guardare il logorio di una carriera calcistica".

Una situazione che evidentemente sta condizionando ulteriormente il mercato della Juventus, già 'provato' dalla crisi economica dovuta all'emergenza coronavirus. La Juventus proverà a cedere altri esuberi così da alleggerire il monte ingaggi e allo stesso tempo ricavare un 'tesoretto' da investire sul mercato.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!