L'Inter sta dimostrando coi fatti il "modus operandi" attuato in questa sessione di Calciomercato: prima vendere i giocatori in esubero e poi occuparsi delle operazioni in entrata. Questa situazione dovrebbe verificarsi prossimamente con Godin e Vidal. Il difensore uruguaiano sembra aver trovato l'accordo per il suo trasferimento al Cagliari (dovrebbe indossare la maglia numero 2) e di conseguenza, dopo l'addio dello "Sceriffo", i nerazzurri potrebbero accogliere Arturo Vidal in uscita dal Barcellona. La storia potrebbe ripetersi con Antonio Candreva e Matteo Darmian.

Nella scorsa stagione, con l'arrivo di Antonio Conte sulla panchina interista, c'era stato un rilancio per Antonio Candreva.

L'esterno romano era stato un protagonista e (quasi) un titolare inamovibile nella prima parte dell'anno, con prestazioni positive e una condizione fisica ottimale. Gradualmente, però, il numero 87 nerazzurro è scivolato verso il basso nelle gerarchie dell'allenatore pugliese, facendo quasi da comprimario nella fase conclusiva della stagione agonistica e soprattutto in Europa League.

L'acquisto di Hakimi è stato un ulteriore segnale della volontà del club milanese e del suo tecnico di non contare più su Candreva come titolare della fascia destra. E così in queste settimane l'ex Lazio si è ritrovato ad essere un esubero con i dirigenti Marotta e Ausilio che hanno cominciato a cercare una soluzione per piazzarlo altrove.

Inizialmente si era parlato soprattutto del Genoa, ma in queste ultime ore sarebbe stata la Sampdoria a fare dei passi in avanti importanti, mentre la Fiorentina starebbe valutando la situazione ma per il momento dalla Toscana non sarebbe giunta alcuna offerta. L'eventuale addio dell'esterno 33enne permetterebbe all'Inter di chiudere la trattativa con il Parma per il trasferimento a Milano di Matteo Darmian.

Samp su Candreva, l'agente avvisa: 'Non abbiamo ancora deciso nulla'

La Sampdoria sarebbe passata in vantaggio sul Genoa nel "derby di mercato" per Antonio Candreva. I rossoblu dopo aver prelevato a titolo temporaneo dal Chelsea Davide Zappacosta (che lo scorso anno ha giocato nella Roma) si sarebbero presi del tempo per riflettere.

Nel frattempo il tecnico dei doriani Claudio Ranieri avrebbe contattato personalmente l'esterno dell'Inter per manifestargli la sua stima e provare a convincerlo della bontà del progetto Samp.

I blucerchiati starebbero cercando di limare le distanze con i nerazzurri relative alla valutazione dell'ex Lazio: l'offerta sarebbe di 3 milioni di euro, la richiesta di 4 milioni. L'ostacolo maggiore potrebbe essere rappresentato dall'ingaggio del calciatore. Il centrocampista romano infatti guadagna 3 milioni di euro netti all'anno, una somma che la società ligure non potrebbe garantirgli. Il club del presidente Ferrero però avrebbe fatto una proposta precisa all'entourage di Candreva: un accordo triennale (o quadriennale) con uno stipendio che si aggirerebbe intorno agli 1,5 milioni stagionali.

Al momento però il calciatore avrebbe ancora qualche dubbio sulla destinazione Sampdoria. Un'incertezza che è stata in parte confermata dal procuratore Federico Pastorello che, raggiunto da Sportitalia, ha dichiarato: "Non abbiamo ancora deciso nulla". Antonio Candreva infatti preferirebbe accasarsi alla Fiorentina che, alla ricerca di un vice-Chiesa, avrebbe per adesso soltanto sondato il terreno con l'Inter, senza però fare alcuna proposta economica.

Intanto da Viale della Liberazione si attendono novità sul futuro di Candreva. Infatti con la cessione dell'ex laziale si potrebbe concludere con il Parma l'acquisto di Matteo Darmian per una somma pari a 2,5 milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!