Ha vinto sei scudetti, quattro Coppe Italia e tre Supercoppe italiane con la maglia della Juventus, eppure da quando si è trasferito all'Inter è finito gradualmente nel dimenticatoio. La carriera di Kwadwo Asamoah soprattutto in quest'ultimo anno è stata condizionata dagli infortuni che lo hanno tenuto costantemente lontano dal campo. Questa situazione ha inevitabilmente spinto l'allenatore nerazzurro Antonio Conte ad escluderlo dai suoi progetti tecnici, e non a caso non è stato nemmeno inserito nella lista dei calciatori per la Serie A 2020-2021. A questo punto, le parti cercheranno un accordo per separarsi definitivamente.

Secondo la Gazzetta dello Sport, in questi ultimi giorni di mercato sarebbero arrivate all'Inter delle richieste per Asamoah da parte di due club del massimo campionato italiano. Sampdoria e Genoa, infatti, avrebbero manifestato un certo interesse per l'esterno sinistro ghanese. I contatti non sarebbero andati avanti perché proprio il calciatore avrebbe rifiutato entrambe le destinazioni.

L'ex Juventus, infatti, gradirebbe un'altra soluzione. Vorrebbe arrivare ad una rescissione consensuale del contratto che lo lega ancora all'Inter. La società milanese, dopo aver provato invano a piazzarlo sul mercato, probabilmente accetterà di giungere ad un accordo in questi termini, anche perché economicamente non le conviene tenere ancora a libro paga un tesserato che, di fatto, è ormai lontano dai piani del tecnico Conte.

Ricordiamo che Asamoah è ancora vincolato al club nerazzurro fino al 30 giugno del 2021 con un ingaggio da 3 milioni di euro netti all'anno.

La parabola discendente di Asamoah all'Inter

Kwadwo Asamoah è arrivato all'Inter nell'estate del 2018 a parametro zero dopo la sua felice esperienza alla Juventus.

Nella prima stagione milanese è diventato subito titolare, infatti ha collezionato tra campionato, Coppa Italia e coppe internazionali, 42 presenze. Nella scorsa stagione, nonostante l'approdo di Conte in panchina (che lo aveva già avuto con sé ai tempi della comune esperienza juventina) l'esterno mancino è gradualmente sparito dai radar, fermato da numerosi problemi fisici.

Non a caso, Asamoah ha potuto raccogliere solo 11 gettoni di presenza tra Serie A e Champions League.

La sua ultima gara giocata nel campionato italiano risale allo scorso mese di dicembre, quando ha disputato con la maglia dell'Inter una manciata di minuti nel match contro la Roma. Successivamente è finito ai margini del progetto. Nemmeno alla ripresa dell'attività agonistica dopo il lockdown per l'emergenza coronavirus si è più rivisto. Adesso sembra che la sua volontà sia quella di rescindere il contratto con i nerazzurri e di potersi scegliere in piena autonomia una nuova squadra nella quale ritrovare la condizione migliore e soprattutto un ruolo da titolare.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Genoa
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!