La Juventus negli ultimi giorni di mercato ha ufficializzato l'acquisto di Federico Chiesa. Il centrocampista offensivo ex Fiorentina è arrivato con una formula agevolata, in prestito biennale ed obbligo di riscatto. Un totale compresi i bonus di circa 60 milioni di euro. Tanti addetti ai lavori hanno ritenuto eccessiva la somma spesa dai bianconeri, anche se dilazionata nel tempo.

Non dello stesso parere Paulo Sousa, ex centrocampista della Juventus ed allenatore di Chiesa nei suoi anni da tecnico della Fiorentina. In un'intervista al sito GianlucaDiMarzio.com, il portoghese ha dichiarato: "La Juventus ha fatto un grande acquisto, anche perché non ha ancora raggiunto l'equilibrio per diventare un giocatore completo".

Secondo Sousa infatti il classe 1997 ha ancora margini di miglioramento, al momento è troppo frenetico e fatica a leggere in modo opportuno le partite: "I concetti sono tre: analisi del momento di gioco, decisione di cosa fare ed esecuzione. Quando li avrà assorbiti tutti, sarà al top!".

Nel 2016 Sousa invitò la Fiorentina a non cedere Chiesa

Paulo Sousa ha poi voluto dare un consiglio al nuovo acquisto della Juventus, dicendo che è molto importante che sia concentrato, mantenendo un equilibrio in campo e fuori. Deve poi essere ambizioso e puntare dritto verso l'obiettivo a cui vuole arrivare. Il tecnico portoghese ha poi voluto raccontare un retroscena di quando era allenatore della Fiorentina.

Nel 2016 infatti si espose con la società toscana per non far partire Federico Chiesa. Si era parlato infatti di un possibile trasferimento in prestito ma in alcuni casi è opportuno che i giovani validi restino in prima squadra per crescere. Così è stato, il giocatore è diventato un riferimento ed è riuscito anche da indossare la fascia di capitano della Fiorentina.

I possibili ruoli di Federico Chiesa

Il tecnico portoghese si è poi soffermato sui possibili ruoli che potrebbe ricoprire Federico Chiesa. Secondo Paulo Sousa, da centrocampo fino al settore avanzato, potrebbe giocare ovunque. Ad esempio nel 4-3-3 potrebbe giocare esterno ma anche punta centrale. Ha poi voluto sottolineare che anche con la difesa a tre di Pirlo non avrà problemi, ma per lui sarebbe sempre più facile giocare sulla fascia offensiva e non centralmente.

Infine Paulo Sousa ha parlato anche di Champions League, considerando l'imminente inizio della massima competizione europea. La Juventus sarà impegnata in trasferta martedì 20 ottobre alle ore 18:55 contro la Dinamo Kiev. Con l'assenza di Cristiano Ronaldo (positivo al coronavirus) potrebbe esserci spazio per Chiesa. Sull'argomento Paulo Sousa ha dichiarato: "Per me è già pronto per scendere in campo in Champions League, ha tutto per fare bene".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!