Il pareggio dell'Inter contro il Parma a San Siro di sabato è stato colto dall'ambiente nerazzurro in modo non particolarmente positivo: il gol del definitivo 2-2 di Perisic è arrivato proprio a fine partita e ha evitato un tonfo che avrebbe avuto un clamore ancora più marcato.

Nelle scorse ore, a proposito dell'Inter, si è voluto esprimere il direttore di Telelombardia Fabio Ravezzani, utilizzando il proprio account ufficiale di Twitter. Il giornalista sportivo ha dichiarato: "Tra le colpe di Conte, oggi, aver spinto per Kolarov e Vidal". Il difensore serbo, secondo Ravezzani, sembra 'sfiorito', mentre il centrocampista cileno attualmente non starebbe incidendo.

Ravezzani ha infatti dichiarato che l'ex Barcellona in questo momento "ha più tolto di quel che ha dato". Il giornalista ha poi dato ragione ad Antonio Conte in merito ai gol realizzati dall'Inter e all'incisività del settore offensivo. Allo stesso tempo però, secondo Ravezzani, mancherebbe un ingrediente fondamentale per vincere: l'entusiasmo.

Le risposte al tweet di Ravezzani sull'Inter

Non è mancata la pronta risposta degli utenti al tweet di Ravezzani. Un tifoso interista ha scritto che il problema di fondo sarebbe la posizione in campo di Arturo Vidal, che non può essere la stessa di quando aveva 25 anni.

Il centrocampista cileno, infatti attualmente, viene schierato come mediano di inserimento, ma non starebbe garantendo efficacia sia dal punto di vista difensivo che offensivo.

In riferimento al post sulla presunta assenza di entusiasmo da parte dell'Inter, un follower di Ravezzani ha scritto: "Secondo me, come dice Conte manca un di cattiveria sotto porta, sbagliamo gol incredibili, dopo un minuto Perisic si mangia un gol clamoroso, se avesse fatto quel gol il castello difensivo del Parma era già crollato e la partita cambiava completamente.

Cosi come con lo Shakhtar".

Altri tifosi hanno invece sottolineato come Antonio Conte sarebbe rimasto controvoglia in nerazzurro, visto in estate era stato vicino all'addio dall'Inter. Secondo tanti follower di Ravezzani il tecnico pugliese sarebbe rimasto a Milano solo per motivi contrattuali, avendo ancora un'intesa da 12 milioni di euro a stagione fino a giugno 2022.

Intanto l'Inter proverà a smentire Ravezzani già da questo martedì, quando i nerazzurri sfideranno il Real Madrid in Champions League: un match importante dal punto di vista della classifica del girone. La squadra di Zidane, se vorrà conquistare la qualificazione agli ottavi, dovrà ottenere un risultato positivo dopo aver collezionato un solo punto nelle prime due giornate.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!