Il 4 gennaio 2021 inizierà ufficialmente la sessione invernale di mercato. Tra le squadre più attese ci sarà la Fiorentina, chiamata a una vera e propria rivoluzione dell'organico dopo un inizio di stagione estremamente deludente, fatto di due sole vittorie, quattro pareggi e sei sconfitte. Sarebbero molti i nomi sul taccuino di Pradé e Prandelli che proveranno a rinforzare soprattutto l'attacco, la trequarti e il centrocampo: tra i vari nomi, nel mirino ci sarebbero Milik e Caicedo. Le risorse economiche potrebbero arrivare dalla cessione di Patrick Cutrone, fin qui estremamente deludente e ormai fuori dal progetto.

Milik sarebbe il preferito di Pradé

In estate era praticamente fatta per l'arrivo di Milik a Firenze. Il Napoli aveva accettato l'offerta viola e Commisso era pronto a mettere sul piatto 4 milioni a stagione per il giocatore. Ma il polacco ha rifiutato, in attesa di una chiamata da un club impegnato in Champions. Una chiamata che non è mai arrivata.

Oggi la situazione è diametralmente opposta. Milik, ormai fuori rosa e con zero minuti giocati in Serie A, andrebbe di corsa in Toscana per non perdere il treno che porta a Euro 2021. Ma De Laurentiis continua a sparare alto per il cartellino e non vuole scendere sotto i 15 milioni. A complicare i piani della Fiorentina è arrivato anche l'interesse dell'Inter [VIDEO], sempre a caccia di un centravanti per far rifiatare Romelu Lukaku e poco soddisfatta delle prestazioni di Pinamonti.

Caicedo nome caldo, interesserebbe anche Papu Gomez

Molto meno complicata la pista che porta a Felipe Caicedo della Lazio. Attaccante con gran fisico e spiccato fiuto del gol, soprattutto nei minuti decisivi di gara, l'ecuadoriano avrebbe già trovato l'accordo con il club di Commisso, pronto a garantirgli un ruolo da titolare di fianco a Ribery e tre anni di contratto.

I viola avrebbero offerto 3,5 milioni di euro. Lotito ne chiede 5. Probabile che si trovi l'intesa a metà strada. Non è da escludere neanche l'ipotesi del prestito fino a giugno con obbligo di riscatto al termine del campionato. La Lazio cercherà un altro attaccante a gennaio e può contare anche su Muriqi.

Ma la Fiorentina starebbe seguendo con attenzione anche la situazione riguardante il Papu Gomez.

La rottura ormai insanabile tra l'argentino e il tecnico Gasperini, con tanto di polemiche social, panchine e mancate convocazioni, ha scatenato l'interesse di mezza Serie A. Gomez è stato infatti accostato al Milan, all'Inter, alla Roma e, nelle ultime ore, anche alla Fiorentina. L'Atalanta, però, per cederlo a gennaio chiede almeno 10 milioni. Cifra che salirebbe a 25 con le commissioni e il contratto per il giocatore. Un esborso importante per un club come quello di Commisso, ma che permetterebbe di fare un salto di qualità immediato e riporterebbe entusiasmo in un ambiente al momento poco sereno.

Rodrigo De Paul: per la Fiorentina c'è la concorrenza dell'Inter

Nelle ultime settimane si è complicata notevolmente la pista che porta a Rodrigo De Paul, già seguito a lungo nelle ultime sessioni di mercato.

L'argentino ha raggiunto la piena maturazione sportiva e in questo primo scorcio di stagione è stato uno dei migliori della Serie A (3 gol e 2 assist in 11 partite). Un rendimento che ha aumentato la pressione dell'Inter, che avrebbe individuato proprio nel giocatore dell'Udinese il profilo ideale per tentare l'assalto allo scudetto. La famiglia Pozzo continua a sparare altissimo: servono 40 milioni per portarlo via da Udine. Troppi sia per i nerazzurri che per i Viola. Unica speranza per i toscani è che Eriksen torni al centro del progetto di Conte e che l'ex tecnico del Chelsea molli la presa su De Paul. Un'ipotesi che al momento sembra molto remota.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!